Presenza di infestanti, scatta il ritiro del prodotto alimentare dai negozi


Un altro prodotto alimentare ritirato dal mercato per possibile rischio microbiologico per i consumatori, Il Ministero della Salute ha pubblicato oggi, 11 settembre 2019, un nuovo avviso di richiamo. Avviso che in realtà risale al 6 settembre scorso ma è apparso oggi sul sito del Ministero nella sezione dedicata ai richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori. Come spiega l’annuncio, il richiamo si è reso necessario per la possibile presenza di infestanti in alcuni lotti della Farina di Ceci senza glutine.

Prodotta dalla ditta “Molino Zanone S.r.l.” nello stabilimento di via provinciale Ceva, a Lisio, in provincia di Cuneo, è venduta a marchio “ZA Molino Zanone”. Nel dettaglio, il ritiro dagli scaffali dei negozi interessa le confezioni vendute in buste da 400 g ciascuna con i numeri di lotto FI00172.19A e FI00172.19B e il termine minimo di conservazione fissato al 21 giugno 2020. (Continua dopo la foto)



Il motivo del richiamo, come detto, è dovuto alla possibile presenza di infestanti. Questi ultimi, che attaccano comunemente gli alimenti, comprendono un gran numero di specie e sono noti come insetti e acari delle derrate alimentari. La loro presenza causa il degrado dell’alimento e può inoltre modificarne le proprietà fisiche e chimiche, rendendolo inadatto al consumo. (Continua dopo la foto)


Come sempre accade in questi casi, contemporaneamente al ritiro delle confezioni dei prodotti in questione dagli scaffali dei negozi, in via precauzionale è scattato anche l’invito ai consumatori che avessero già acquistato i lotti interessati dal richiamo a non consumare la Farina di Ceci ma a riportarla al punto vendita dove è stata comprata. (Continua dopo la foto)


 


Solo qualche giorno fa il Ministero della Salute aveva diffuso il richiamo di un lotto di ghiaccio a cubetti prodotto da Polo Nord Ice Cubes per la presenza di Escherichia coli in quantità pari 10 UFC/100 ml (*). Il prodotto interessato è venduto in sacchetti da 2 kg con il numero di lotto 9057 e il termine minimo di conservazione 31/08/2020. Il ghiaccio a cubetti richiamato è prodotto da Polo Nord Ice Cubes Srl, nello stabilimento di via dell’artigianato 5, a Pastrengo, in provincia di Verona.

Lorenzo e Lorenzo, amici del cuore morti nello stesso modo a 9 anni di distanza