Farmaco antidolorifico ritirato dalle farmacie. Marca, lotto, motivi del provvedimento Aifa


Quando si tratta di salute, le autorità preposte dimostrano di avere le ‘antenne’ alzate. Sono diverse, difatti, durante l’anno, le notizie di farmaci ritirati dalla vendita. E questo significa che il sistema di controllo funziona. Talvolta sono le stesse case farmaceutiche a segnalare problematiche di vario genere che, anche se non allarmanti, suggeriscono il richiamo del farmaco.

In altri casi interviene l’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, che vigila sul settore, per disporre, con provvedimento motivato, il ritiro di un medicinale dalle farmacie. Il sistema, insomma, funziona. In questo caso si tratta di un farmaco antidolorifico.




farmaco ritirato antidolorifico





Precisamente dalle farmacie è stato richiamato un lotto di antidolorifico usato per curare la sindrome premestruale. L’Aifa ha difatti comunicato il ritiro di un lotto del Progeffik 200 mg 15 cps – AIC 035042305 prodotto dalla Effik Italia Spa.

farmaco ritirato antidolorifico




È utilizzato per la cura della sindrome premestruale, alterazioni del ciclo mestruale dovute ad alterazioni dell’ovulazione o ad anovulazione, mastopatie benigne, premenopausa, e della terapia ormonale sostitutiva della menopausa.


farmaco ritirato antidolorifico

Il provvedimento dell’Aifa si è reso necessario dopo la comunicazione, da parte del produttore, che segnala che alcune capsule del suddetto medicinale non si dissolvono. Il lotto del farmaco ritirato dalle farmacie è il numero 18K20 con scadenza 11-2021. La Effik Italia Spa ha già comunicato l’avvio della procedura di ritiro. Come prassi, controlli e verifiche anche da parte dei carabinieri del Nas.

Psoriasi, arriva il farmaco che spegne l’infiammazione: di cosa si tratta

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it