Altro che pericolosa. La masturbazione è importante, e a dirlo sono i medici. Ecco quanto tempo dovremmo ‘dedicare’ a noi stessi. E soprattutto, perché


Volete essere sempre in forma e in perfetta salute? Certo, una dieta equilibrata è importante. Così come una costante attività fisica e l’eliminazione di vizi più dannosi per il nostro organismo, come il fumo o l’abuso di bevande alcoliche. Ma c’è un elemento in più, da non trascurare assolutamente, al quale forse non avevate pensato.

(Continua a leggere dopo la foto)








Secondo uno studio pubblicato dalla European Urology, infatti, i maschietti farebbero bene ad aggiungere la voce “fai da te” agli impegni in agenda. Sì, perché un’eiaculazione regolare riduce drasticamente il rischio di contrarre il cancro alla prostata. I ricercatori dell’istituto sono giunti a questo risultato dopo aver monitorato per quasi 20 anni oltre 30mila uomini.




Un dato che era già emerso in passato, ma che viene oggi riproposto con maggior forza. Gli scienziati hanno infatti scoperti che gli uomini che tra i 20 e i 30 anni hanno avuto almeno 21 eiaculazioni al mese hanno il 19% di probabilità in meno di sviluppare il cancro rispetto a quelli che lo facevano sette volte o meno in 30 giorni.


Lo stesso principio vale per i maschi tra i 30 e i 40 anni, che con un po’ di dedizione possono diminuire i rischi del 22%. Bene, dunque, avere una vita sessuale regolare. E in caso sia difficile aumentare il numero di rapporti con il proprio partner, masturbarsi con regolarità. A qualsiasi età, perché i benefici sono assicurati, in barba ai tanti luoghi comuni che la consideravano una pratica dannosa.

 

Altro che ciechi, masturbarsi fa gran bene alla salute! Non ci credete? Leggete qui…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it