Influenza e influenza intestinale 2019: è boom. Tutto quello che c’è da sapere


Influenza 2019: siamo nel picco che gli esperti avevano previsto per la fine di gennaio. Attualmente gli italiani a letto con l’influenza e con l’influenza intestinale, sono molti. Quali sono i sintomi principali? Quanto dura l’influenza? Ome si cura? Vediamo tutto nel dettaglio. Iniziamo con il dire che l’influenza è un’infezione respiratoria causata da virus che infettano le vie aeree, essa non va confusa con l‘influenza intestinale detta anche gastroenterite che è un processo infiammatorio di origine virale che interessa persone di tutte le età ma soprattutto i più piccoli.

Vediamo i sintomi. Dolori muscolari, febbre alta e tosse sono i sintomi principali che in genere compaiono insieme a brividi, mal di gola, nausea, perdita di appetito e forti mal di testa. L’incubazione dell’influenza va da 1 a 4 giorni mentre la durata è di massimo sette giorni per gli adulti e dieci per i bambini. I farmaci da usare? Solo gli antipiretici. Durante l’influenza funzionano bene i rimedi della nonna. Continua a leggere dopo la foto



Quindi sì a brodo di pollo che è ricco di proteine che aiutano il sistema immunitario a tornare al suo equilibrio. È importante consumare frutta e verdura che sono fonti di vitamine e minerali. Anche il riposo è fondamentale per recuperare quanto prima le energie. Vediamo invece come si presenta l’influenza intestinale. Il virus che causa la gastroenterite si diffonde tramite il contatto tra le persone infette. Ma si può contrarre anche con il consumo di cibi o bevande contaminate. Continua a leggere dopo la foto




Chi è affetto da tale virus, comunque, può essere contagioso da pochi giorni fino a due settimane in base al virus intestinale che ha causato la gastroenterite. Quindi fate molto attenzione perché il pericolo è dietro l’angolo. Cosa fare in caso di gastroenterite? Bere molto per evitare la disidratazione, evitare di mangiare se non si ha fame. La malattia, in genere, si risolve in poco tempo senza l’utilizzo di un trattamento specifico. Continua a leggere dopo la foto

 

Più o meno il virus intestinale dura un paio di giorni pieni e presenta forti scariche di diarrea accompagnate a vomito. Bere è importante perché l’unico rischio della gastroenterite è la disidratazione. Fino a che c’è la diarrea è opportuno evitare l’assunzione di bibite zuccherate e limitare la dieta a cibi poveri di fibra e molto leggeri.

“Nel suo retto…”. Ha la diarrea e un forte mal di pancia, la verità è puro choc