Malattie delle unghie: come riconoscerle e trattarle


L’aspetto delle unghie, la loro struttura, forma e colore sono importanti indicatori dello stato di salute della persona. Talvolta lo smalto viene utilizzato per coprire gli inestetismi e le malattie che colpiscono le unghie, che possono essere la spia di disturbi dell’intero organismo. In condizioni di buona salute, le unghie appaiono visibilmente sane, di un bel colore rosato, forti e brillanti.

Se le unghie iniziano a presentare un cambiamento di colore, microfratture, fragilità o altri cambiamenti estetici, è possibile che ci sia in corso un cambiamento delle funzionalità metaboliche, un disturbo all’organismo oppure si soffre di qualche patologia specifica. Sono diverse le patologie e i disturbi che colpiscono le unghie provocandone l’alterazione di aspetto e colore: in alcuni casi si tratta di vere e proprie malattie dell’unghia, mentre in altri casi si tratta di patologie che colpiscono diverse aree del corpo, organi o tessuti, che manifestano alcuni dei sintomi attraverso le unghie. (Continua a leggere dopo la foto)




Unghie fragili – Le unghie appaiono sottili, molli, opache e si spezzano facilmente: carenza di vitamine A, B6 ed E o di sali minerali come lo zinco, il ferro, il selenio e il rame. Malattie debilitanti, trattamenti farmacologici aggressivi, abitudini alimentari sbagliate, manicure eccessivamente frequente, contatto prolungato con acqua e detersivi aggressivi. Unghie gialle. Patologie dell’apparato respiratorio, come bronchiti, pleuriti, sinusiti croniche; conseguenza dell’utilizzo di prodotti cosmetici di cattiva qualità. (Continua a leggere dopo la foto)




Unghie concave o convesse: Forma concava: carenza di ferro o problemi legati alla tiroide, traumi; forma convessa: patologie epatiche, patologie dell’apparato respiratorio o dell’intestino, tabagismo, alcolismo. Leuconichia. Si manifesta con delle piccole macchie o strisce bianche sulla lamina ungueale: carenza di calcio, zinco o vitamina B6, l’onicomicosi, una manicure aggressiva, una predisposizione all’anemia. (Continua a leggere dopo la foto)


 


Unghie che presentano macchioline scure. Le piccole macchie scure sono di solito causate da emorragie al di sotto della lamina, causate da un trauma, e scompaiono in breve tempo; se non scompaiono, possono rappresentare un neo benigno che cresce, ma anche un melanoma. Occorre quindi richiedere la visita dermatologica. Unghie bianche e brune. L’unghia che presenta contemporaneamente zone bianche e zone brune è probabilmente parassitata un fungo (onicomicosi) e va tempestivamente curata con creme o lacche antimicotiche e la somministrazione di antimicotici per via orale, per evitare che l’infezione si diffonda alle altre unghie.

Unghie “ammuffite” l’ultima moda di Nail Sunny è sconvolgente