Sangue dalla vagina e dalla bocca, i sintomi della febbre di Lassa


Un virus fatale che fa sanguinare in modo incontrollato bocca, naso e vagina sta diventando il terrore degli scienziati che temono un’epidemia. È quanto afferma un nuovo studio di un gruppo di scienziati, come afferma il Sun. Si tratta della febbre di Lassa che fa parte del gruppo delle febbri emorragiche virali, patologie di origine virale a carattere sistemico, caratterizzate da esordio improvviso, acuto e spesso accompagnate da manifestazioni emorragiche. Ma perché si chiama così? La febbre di Lassa prende il nome dalla città nigeriana in cui, nel 1969, due infermiere missionarie morirono a causa di questa malattia, fino a quel momento sconosciuta. Ma come avviene il contagio? Come per tutte le febbri emorragiche, gli uomini vengono infettati attraverso il contatto con animali infetti o artropodi vettori. La febbre di Lassa è trasmessa dal contatto diretto con escrementi di roditori. Ma come mai gli scienziati hanno questo timore di un’epidemia? Continua a leggere dopo la foto








Perché quest’anno in Nigeria ben 140 persone sono morte di febbre di Lassa. Non è una cosa normale, almeno in questo momento storico. Ecco perché gli scienziati temono possa scoppiare un’epidemia. La febbre di Lassa è una malattia emorragica che provca mal di testa, dolore al petto, vomito e diarrea. Nei pazienti in Nigeria sono stati riscontrati sintomi anche più seri: “gonfiore facciale, sanguinamento incontrollato da bocca, naso e vagina”. Continua a leggere dopo la foto





E l’Associazione for Medical Assistance to Travellers ci tiene a diffondere la notizia. Tra il primo gennaio e il 15 aprile di quest’anno, sono stati registrati 1.849 casi di febbre di Lassa. Mentre 142 persone sono morte, è quel che ha fatto sapere il Nigeria Centre for Disease Control. La febbre di Lassa si diffonde con il contatto diretto con tutto ciò che è contaminato con urine o feci di ratto. Per questo tipo di infezione non c’è vaccino. Continua a leggere dopo la foto


 

Ad Aprile, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha fatto sapere che la Nigeria stava vivendo un periodo di emergenza e che ci poteva essere il rischio di un’epidemia di questa febbre di Lassa. Anche perché si è assistito anche a un aumento dei topi portatori del virus. Come si può evitare di ammalarsi di febbre di Lassa? Curando la propria igiene personale ed evitando il più possibile il contatto con i topi.

Nuovo caso di meningite in Italia: ragazza 18enne in gravissime condizioni. Cause e sintomi del virus

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it