Avete l’abitudine di congelare il cibo? Beh non sempre è possibile. Ecco quali sono le pietanze che non vanno assolutamente messe nel freezer…


 

Spesso abbiamo l’abitudine di congelare gli alimenti per evitare che vadano a male quando non si mangiano per molti giorni. Tuttavia non tutti i cibi possono essere congelati: esistono alcune pietanze che diventano pericolose se conservate in freezer e che dunque devono essere necessariamente consumate il prima possibile. Ecco alcuni esempi. Innanzitutto maionese, besciamella e budini: le salse a base di uova contengono infatti elevate quantità di acqua e grasso e sostanze che, una volta congelate, vanno a male. Poi lattuga, pomodori, sedano, cetrioli: quasi tutte le verdure non possono essere congelate poiché al momento dello scongelamento tendono a diventare flosce ed immangiabili.

(Continua a leggere dopo la foto)








Rientrano nella categoria dei cibi da non congelare pasta e risotti, fragole e frutti rossi: le fragole, i frutti rossi e tutti la frutta ad alto contenuto di acqua non va assolutamente congelata. L’acqua infatti tende a formare dei cristalli di ghiaccio molto più grandi delle molecole d’acqua originali, che causano la rottura delle pareti della cellula. Il risultato? I frutti si riducono in poltiglia. Infine, torte e dolci: i dolci possono essere congelati ma non è consigliabile. Le torte tendono a rompersi, creparsi e brinarsi in superficie. Quelle con la glassa colorata, inoltre, perdono la loro nitidezza. Meglio evitare di metterle in freezer se non si vogliono rovinare.

Ti potrebbe anche interessare Alimenti e scadenze: quando bisogna (davvero) buttare il cibo e quando, invece, possiamo consumarlo anche oltre la data

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it