Veronesi e quella frase che fa discutere: “Ecco cosa deve fare lo stato a quei genitori che non vaccinano i propri figli”. E naturalmente non mancano le critiche


 

Torna a dire la sua Umberto Veronesi sulle colonne del settimanale Oggi dove, da qualche tempo, tiene una rubrica. Interviene su una questione sempre più discussa: i vaccini. L’oncologo si dice favorevole alla proposta avanzata dagli assessori regionali alla Sanità di rendere obbligatorie le vaccinazioni per i piccoli che frequentano la scuola dell’obbligo. “La proposta del vaccino obbligatorio per andare a scuola farà litigare molto, ma io sono favorevole, perché i genitori non possono e non debbono mettere a rischio la salute dei propri figli: è un dovere sociale. – dice Veronesi – E se i genitori vengono meno a questo dovere è giusto che provveda lo Stato imponendo l’obbligo”.

(continua dopo la foto)








Il professore si unisce al grido d’allarme lanciato dal mondo scientifico sulla necessità di tornare a vaccinare i bambini, dato che la percentuale dei vaccinati in Italia è scesa per la prima volta sotto la soglia del 95% a causa della campagna contro la profilassi portata avanti da chi crede che le somministrazioni nel primo anno d’età provochi danni al bambino. Ai genitori che si oppongono alla profilassi Veronesi dice: “Richiedere i certificati di vaccinazione per l’ammissione alla scuola materna e poi a quella dell’obbligo non significa negare il diritto alla socializzazione e all’istruzione, ma stabilire una regola che protegge tutti i bambini…

(continua dopo la foto)





Ai genitori che si battono contro le vaccinazioni obbligatorie e che sostengono a testa alta il loro diritto a non far vaccinare i figli, voglio sommessamente ricordare che la loro opposizione è resa possibile proprio dal fatto che altri bambini sono stati immunizzati”.Ora la scelta sta ai genitori, da una parte c’è chi crede alle leggende metropolitane, dall’altra un luminare della cura del cancro.

Ti potrebbe anche interessare: Allarme vaccini, pugno duro del ministero: ecco cosa rischiano i genitori che non coprono i figli. E ora, forse, ci penseranno bene prima di decidere…

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it