Quella ginecologica è la visita più temuta dalle donne, eppure è fondamentale per mantenere una buona salute. Ma ci sono 5 cose da tenere sempre a mente ogni volta che se ne deve fare una…


 

E’ un passo praticamente obbligatorio per ogni donna, scioccante le prime volte. La visita ginecologica però è un esame molto importante per la salute femminile. Anche se per i medici è una routine, le pazienti provano sempre un po’ di imbarazzo quando si ritrovano di fronte a qualcuno che analizza accuratamente i propri genitali. Durante un controllo ginecologico è importante dire tutto al dottore senza alcun tipo di imbarazzo. Ecco le 5 cose che ogni donna deve sapere quando fa una visita alle proprie parti intime.

(continua dopo la foto)








 

1.  Un dottore è un professionista e per lui è normale controllare le parti intime delle pazienti. Non si preoccuperà della depilazione imprecisa né tanto meno darà un suo giudizio sull’aspetto estetico dela vagina.

2. Quando si va dal ginecologo bisogna togliersi ogni tipo di dubbio e è importante fare al dottore qualsiasi domanda, anche quando sembrano troppo imbarazzanti. Sicuramente tra studi universitari, tirocini e vita in ospedale hanno visto di tutto.

3. I ginecologi devono conoscere la vita sessuale della paziente per poter valutare meglio le sue condizioni di salute. Bisogna dunque dire senza problemi se si ha un unico partner oppure se si preferiscono i rapporti occasionali. Sono dettagli importanti per capire quali test bisogna fare.

4. Quando si provano dolori e fastidi durante il sesso, ci potrebbero essere dietro delle patologie particolari. E’ dunque importante parlarne con il ginecologo per individuare meglio il problema.

5. La vagina è autopulente e non ha bisogno di prodotti profumati e di deodoranti per essere pulita. Basta curare normalmente la sua igiene senza esagerare per “apparire” al meglio. Inoltre, il medico non starà a guardare questi dettagli inconsistenti.

Ti potrebbe anche interessare: Ciclo mestruale, se hai una di queste 5 anomalie, corri dal ginecologo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it