Diete dimagranti, scattano i divieti: ecco i prodotti che non si possono più usare perché ritenuti pericolosi


 

Per aver successo con una dieta da oggi sarà meglio utilizzare i vecchi rimedi, ovvero limitarsi nel cibo e fare attività fisica. E’notizia di oggi infatti che il ministro Lorenzin ha vietato 7 principi attivi di farmaci dimagranti. Nello specifico si tratta di triac, clorazepato, fluoxetina, furosemide, metformina, bupropionee topiramato. 

(continua dopo la foto)







Il decreto ministeriale nasce in seguito ad uno studio che ha messo in luce controindicazioni significative a carico dalla sfera dell’umore e dell’apparato cardio – vascolare successive l’assunzione di tali principi attivi, utilizzati di solito per curare patologie come diabete ed epilessia. In seconda battuta dalla volontà di combatterne l’abuso nelle preparazioni per fini meramente estetici.Due i divieti introdotti dal decreto – afferma il quotidiano Libero -: medici e farmacisti non potranno rispettivamente prescrivere e allestire preparazioni magistrali a scopo dimagrante contenenti i principi attivi vietati, usati singolarmente o in combinazione associata tra loro; non potranno, inoltre, essere prescritte o allestite preparazioni magistrali che, a prescindere dall’obiettivo terapeutico perseguito, contengano i predetti principi attivi in combinazione associata.

Ti potrebbe interessare anche: Addio, cibi dietetici! Per dimagrire davvero il segreto è mangiare come un uomo (sorpresa!)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it