Vi è mai capitato di provare dolore ai capelli? Non è mal di testa, ma di che si tratta? È la tricodinia: un disturbo che colpisce soprattutto le donne e che non va affatto trascurato. Ecco le cause, il rimedio e quando è bene andare da uno specialista


 

Ogni tanto capita ed è una sensazione stranissima: i capelli fanno male. Magari è capitato anche a voi di provare un fastidioso dolore al cuoio capelluto e di provare dolore ogni volta che si muovono i capelli, ma non è mal di testa. In certe occasioni, può dipendere da un’acconciatura troppo ‘tirata’, o da una coda di cavallo molto stretta e tenuta troppo a lungo, ma in questi casi il fastidio passa subito dopo aver sciolto i capelli e a quel punto non c’è nessuna ragione di preoccupasi. In realtà, se il dolore persiste e non dipende da una messa in piega particolare, si tratta di un vero e proprio disturbo. In questo caso, quello che dovete sapere è che avete la scalpodynia o burning scalp syndrome, meglio conosciuto come tricodinia, un’infiammazione acuta del cuoio capelluto. I sintomi sono inconfondibili ed evidenti: prurito, formicolio, bruciore, pelle che tira, sensazione di fastidio alla radice e a primo impatto tutti pensano che si tratti di un problema dei capelli. Il dolore si avverte quando vengono accarezzati o pettinati i capelli e aumenta mentre ci si fa lo shampoo o quando si legano in una coda di cavallo, in una treccia o in uno chignon. (continua dopo la foto)



I dermatologi inseriscono la tricodinia nel gruppo delle neuropatie cutaneo-mucose e questi sintomi possono comparire spontaneamente o a seguito di contatto con fattori esterni. Interessa soprattutto le donne di tutte le età, ma può colpire anche gli uomini (anche se in misura minore). A causare un disturbo simile possono essere le ragioni più svariate. Il più delle volte si tratta di stress e ansia, ma dietro il fastidio si possono invece nascondere anche altri tipi di problemi come forfora, acne, follicolite, psoriasi o eccessiva produzione di sebo e della proteina P da parte dei bulbi. Come se tutto ciò non bastasse, l’infiammazione può peggiorare quando i capelli vengono lavati troppo spesso o anche quando vengono tenuti sempre legati. (continua dopo le foto)



 

Prima di trovare una soluzione a questo disturbo è necessario innanzitutto comprendere la causa che l’ha scatenato ed intervenire su di esso. Ad esempio, se la causa è lo stress si interverrà in un modo più semplice, modificando lo stile di vita e utilizzando pomate per uso topico da massaggiare sul cuoio capelluto. Se il problema della tricodinia proviene dalla forfora si interverrà con altri prodotti per eliminarla. Idem per acne, psoriasi.  Se invece il dolore non scompare per settimane, sarebbe opportuno rivolgersi a un medico, così da capire qual è la causa che lo scatena. Solo in questo modo, si potrà scegliere la terapia giusta da seguire. Sarebbe bene inoltre evitare i lavaggi troppo frequenti, tenere la chioma sciolta e tagliarla spesso, così da rafforzarla. La prossima volta che vi troverete di fronte a un fastidio simile non fatevi prendere dal panico e chiedete consiglio a uno specialista: potrebbe essere solo un effetto dell’eccessivo stress.

Ti potrebbe interessare anche: Da antistress a strumento di piacere erotico, capace di far impazzire le donne. L’incredibile storia di questo “giocattolo” e della sua nuova, erotica vita