20 minuti e via. Ecco come usare l’antirughe più portentoso che esista in natura

 

Coltivato per ricavarne tessuti fin dalla preistoria, il lino è noto da tempo per le virtù curative dei suoi semi. Impiegati per decotti o spremuti per ottenerne un olio, i semi di lino sono una miniera di acidi grassi essenziali, mucillagini, proteine, minerali, vitamine B1, B2, E e soprattutto F. Questa vitamina è indispensabile nella formazione delle membrane cellulari e contrasta i processi infettivi e l’invecchiamento. Inoltre, l’ olio di semi di lino mantiene stabile il livello di colesterolo, ripulisce l’intestino, migliora la peristalsi e aiuta a contrastare le rughe.

(Continua a leggere dopo la foto)


La pelle è fatta di proteine e quindi richiede proteine per ripristinare la sua salute. L’omega-3, proteina che si trova nell’olio di lino, attenua la comparsa delle rughe aiutando a riparare le cellule della pelle. Gli esperti suggeriscono di utilizzare l’equivalente di un cucchiaio di olio sulle eventuali rughe fino a quattro volte al giorno, iniziando la mattina quando ci si sveglia. È anche possibile rompere una capsula di integratore di olio di lino, prodotto che può essere acquistato su internet, e massaggiare con l’olio sulla zona interessata. In uno studio recentemente effettuato è emerso che la pelle dei soggetti che utilizzato questo sistema per circa due mesi è risultata essere soda ed elastica con un netto miglioramento di consistenza e tono. Per realizzare una maschera fai da te basta mescolare in una ciotola due cucchiai di semi di lino macinati con un cucchiaio di miele, una tazzina di acqua calda e un cucchiaio di crusca. Lasciate in posa questo composto su viso, collo e décolleté per venti minuti e sciacquate delicatamente con acqua tiepida.

Ti potrebbe interessare anche: Antirughe, altro che creme! Ecco la classifica dei cibi che ti fanno giovane e bella

Pubblicato il alle ore 17:16 Ultima modifica il alle ore 22:09