Notizia choc sulle patatine fritte, dopo aver letto questo studio non le mangerete più…


 

Mangiare troppe patatine e altri cibi fritti è pericolosissimo per la salute: aumenta le probabilità di ammalarsi di cancro. Lo sostiene l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, che ha emesso un avviso destinato a innescare non poche polemiche. Come riporta Fanpage, il rischio è quello di assumere ingenti quantità di una sostanza cancerogena presente anche nella combustione del tabacco dovuta al fumo delle sigarette.

Gli esperti hanno messo in guardia i consumatori: “Numerosi prodotti da forno e fritti, tra cui le patatine fritte, patate arrosto, pane e biscotto, contengono acrilammide, una sostanza nota soprattutto per essere contenuta nel fumo delle sigarette”. L’ente europeo per la sicurezza alimentare ha quindi messo in guardia soprattutto i genitori di minori, ovvero coloro che sono molto più attratti dal consumo di patate fritte.

Anche la Food Standards Agency ha confermato il pericolo, dopo aver condotto una serie di esami su una serie di prodotti di larghissimo consumo soprattutto nel Regno Unito. L’associazione ha quindi consigliato i genitori dei bambini di mettere un limite massimo al consumo di cibo fritto: “Esami di laboratorio hanno dimostrato che l’acrilammide e il suo metabolita glycidamide sono cancerogeni. Dal momento che si tratta di sostanze contenute in molti alimenti è assolutamente necessario limitarne il consumo. I bambini sono la fascia di utenti più esposta ai rischi”.

Ti potrebbe interessare anche: 6 cibi che fanno venire il cancro ma che continui a mangiare ogni giorno







Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it