Con il nostro smartphone lo facciamo tutti, ma adesso è partito l’allarme. Rischiamo davvero tanto ed è bene prendere subito delle precauzioni: “Può provocare usura precoce, degenerazione e possibili interventi chirurgici”


 

Dove abbiamo la testa? Sempre più spesso inclinata verso il basso per controllare e-mail e messaggi sul cellulare con conseguenze sulla schiena, senza rendercene conto, tutt’altro che positive. Per usare lo smartphone infatti incliniamo la testa in avanti facendo pressione sulla cervicale e sostenendo un peso dannoso per la postura. A sostenerlo è il prof. Kenneth Hansraj, primario di chirurgia spinale della ‘Spine Surgery and Rehabilitation Medicine’ di New York, che ha misurato il peso sulla colonna legato alle inclinazioni (dai 15 ai 60 gradi) della testa. “All’inclinarsi in avanti del capo”, spiega il ricercatore, “le forze sostenute dal collo raggiungono picchi di 12 chili a 15 gradi; 18 chili a 30 gradi; 22 chili a 45 gradi e ben 27 chili a 60 gradi”. Secondo il ricercatore quindi, nel corso del tempo, il peso sul collo e sulle spalle può tradursi in dolore e mal di schiena. (Continua a leggere dopo la foto)







“La perdita della curvatura naturale della cervicale”, sostiene Hansraj, “può provocare usura precoce, degenerazione e possibili interventi chirurgici”. Cosa fare quindi per evitare tali effetti negativi? Correggere la postura e, senza dubbio, ridurre le ore trascorse davanti allo smartphone. “Queste sollecitazioni possono provocare usura precoce, dolori, degenerazioni che portano anche a ricoveri ambulatori”. “Anche se è quasi impossibile evitare che le tecnologie causino questi problemi, gli individui dovrebbero fare uno sforzo per guardare i loro telefoni in posizione eretta, senza piegamento del collo”. (Continua a leggere dopo le foto)








 

Secondo i ricercatori, si ha una cattiva postura quando la testa è inclinata in avanti e le spalle cadono in avanti in una posizione arrotondata. Una buona postura è quando le orecchie sono allineate perfettamente sulle spalle e le scapole sono retratte. Precedenti studi hanno collegato la cattiva postura a una serie di problemi di salute, tra cui mal di schiena, aumento di peso, stipsi, bruciore di stomaco, emicrania e problemi respiratori. Nel mese di settembre, i ricercatori della Nuova Zelanda hanno trovato che potrebbe avere anche effetti negativi sulla salute mentale, rendendo una persona depressa, arrabbiata e uccidendo la sua libido.

 

Ti potrebbe interessare anche:  Gli odiati granelli sono difficili da eliminare dal vostro smartphone? No problem, con queste semplici (e soprattutto economiche) soluzioni sarete in grado di tenere sempre pulito il vostro telefono

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it