È una delle gioie delle vita (inutile negarlo), specie se bevuta con gli amici. Però c’è qualcosa sulla birra che non sapete (e che non vi renderà felici)


 

Carlo Magno ne beveva tutte le sere un miscuglio energetico con del latte (e gotta a parte è sempre vissuto bene). Homer Simpson la usa quotidianamente e ciò non gli ha impedito di andare nello spazio. Per non parlare poi di Martin Lutero, che non vedeva di buon occhio le indulgenze, ma le botti di quercia trattata le stimava eccome. La letteratura, in questo senso, è infinita. Ma, purtroppo per voi, sembra che la birra non faccia troppo bene. Lo dice una ricerca scientifica. Non ci credete? Invece è la verità. Ecco che cosa succede al vostro corpo appena mandate giù o goccio di schiumosa e gustosissima. Nei primi 5 minuti: pochi minuti dopo il primo sorso, l’alcool arriva allo stomaco e poi viene assorbito nel flusso sanguigno. Viaggia attraverso tutto il corpo, arrivando anche a toccare cervello e muscoli.10 minuti dopo: il corpo avverte l’alcool come un veleno, non vuole immagazzinarlo e desidera buttarlo fuori il prima possibile (Continua dopo la foto)



15 minuti dopo: lo stomaco prova a buttare via l’alcool e per questo produce l’alcol deidrogenasi, un enzima in grado di convertire l’alcool in alcuni componenti chimici, come l’acetaldeide, (sostanza tossica e fattore maggiore di causa dell’hangover del giorno dopo) o in acido acetico e infine in acidi grassi e acqua (le ultime due “piacciono” al corpo). Questa trasformazione ti farà tornare sobrio, ma se bevi più di quanto il tuo fegato possa reggere inizierai ad essere ubriaco.

(Continua dopo le foto)


 


 

 

20 minuti dopo: generalmente inizi a sentire gli effetti dell’alcool, che possono includere sensazioni di euforia o di testa leggera e altri tipi di emozioni.

45 minuti dopo: tra i 45 e i 90 minuti dopo l’assunzione, il livello di alcool nel sangue raggiunge il suo picco massimo.

60 minuti dopo: sentirai lo stimolo di andare al bagno, visto che l’alcool ha un effetto diuretico. Questo potrebbe anche causare disidratazione. Se smetterai di bere, potrai sentirti assonnato o crollare letteralmente. Il sonno, però, proprio per effetto della disidratazione, potrebbe essere disturbato e non di qualità.

12-24 ore dopo: quando ti sveglierai, sentirai i tipici sintomi dell’hangover come mal di testa, confusione, sete, tremori, pallore, molti dei quali causati dalla disidratazione. Il tuo corpo cercherà in tutti i modi di venire a patti con l’eccesso di alcool nel tuo sistema. Siate forti ora.

Addio sbornia, ecco come bere birra (quasi a volontà) senza ubriacarsi