Usa l’inalatore per asma ma inizia a tossire sangue, ecco cosa aveva dentro un polmone


 

Una donna australiana di 41 anni è stata ricoverata d’urgenza all’ospedale di St Vincent di Sydney dopo aver aspirato un orecchino che si era incastrato nell’inalatore per l’asma ed è finito in uno dei bronchi. La donna si stava preparando per uscire, quando ha sentito il respiro in affanno e ha deciso di usare il suo inalatore. Ha premuto la bomboletta ma si è subito accorta che qualcosa non andava. Ha infatti iniziato a tossire e dalla sua bocca è iniziato a uscire del sangue. Quando è arrivata all’ospedale i medici le hanno fatto una radiografia, che ha evidenziato un oggetto estraneo in un polmone. Poi la scoperta choc con la tac: si trattava di un orecchino. I dottori le hanno immediatamente prescritto degli antibiotici per prevenire eventuali infezioni e, dopo aver esaminato il bronco attraverso una endoscopia, hanno proceduto a rimuovere l’oggetto. ‘’Abbiamo trovato una grande quantità di muco intorno all’orecchino – ha raccontato la dottoressa Lucinda Blake a LiveScience – era il tentativo del corpo di espellere l’oggetto estraneo. Se avessimo aspettato a rimuoverlo, l’organismo avrebbe prodotto abbastanza muco per “includere” l’orecchino nel bronco’’. La donna adesso sta meglio, ma i medici le hanno consigliato di mettere sempre il tappo all’inalatore dopo l’utilizzo.

Potrebbe anche interessarti: Appuntamento con la morte, illeso dopo incidente chiama la moglie per farsi soccorrere: lei sbanda alla stessa curva e lo uccide







Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it