Prenditi cura del tuo seno: 7 regole d’oro che ti dimentichi sempre


 

Il seno è un elemento importante per la donna, sia nella maternità che nella stretta sfera della femminilità. Per assicurare il benessere di quest’organo così importante va, prima di tutto, eseguita una corretta prevenzione di malattie oncologiche, che deve essere fatta seguendo i consigli dello specialista senologo. Oltre a questo, la donna può prendersi cura del proprio seno con delle semplici e buone abitudini. Vediamo quali sono.

(Continua a leggere dopo la foto)







 

1. Evita le esposizioni prolungate o non protette al sole. La pelle si secca, perde elasticità e i raggi uva possono provocare gravi danni.

2. Autopalpazione. Questa è un’ottima abitudine per chi è giovane e non ha ancora effettuato gli esami diagnostici di routine. Osservalo di fronte e di profilo e tastalo con i polpastrelli. Se noti qualcosa di diverso nella forma o se senti piccoli noduli al tatto, parlane subito col tuo medico che ti farà fare una mammografia oppure un’ecografia per allontanare ogni dubbio.

3. Fai sport. Per avere un seno tonico e non cadente cerca di allenarti. Se non ti piace la palestra puoi fare ei comodi esercizi a casa: davanti allo specchio, in piedi, appoggia le mani sulla nuca e spingi all’indietro i gomiti. Oppure, usa una palla (ma non troppo gonfia): schiena dritta, gomiti aperti, stringi con forza la softball nella mano, espirando. Rilascia la pressione e ispira. Se non hai una palla, puoi fare lo stesso movimento premendo le mani.

4 Trova il reggiseno giusto. Questo è un errore molto comune nelle donne. Usare un reggiseno giusto è fondamentale per la cura e la salute del seno: fatti consigliare dalla commessa e cerca un reggiseno comodo che non ti stringa nella schiena e sulle spalle.

5. Per un controllo puoi rivolgerti anche al ginecologo. Se c’è qualcosa che non va, ti farà fare un’ecografia mammaria. Per il momento, niente mammografia. È un esame radiologico che va fatto solo dopo i 40 anni.

6. Non avere paura se senti dolore. Il fastidio al seno, di solito, dipende dalle variazioni degli ormoni durante il ciclo. Se il seno è spesso teso e rigido e al tatto senti come un sacchetto di biglie potrebbe trattarsi di displasia mammaria. Niente paura: si tratta di piccoli noduli benigni che si manifestano una settimana prima del ciclo e si concentrano nella parte alta ed esterna. I ogni puoi sempre fare una mammografia .

7. Segui una dieta equilibrata. Ormai e? risaputo: il tumore si previene anche a tavola. Mangia in modo sano ed equilibrato, riduci il consumo di carni rosse o troppo lavorate, come salsiccia e pancetta e cerca di consumare il pesce. Secondo una ricerca dell’Universita? di Zhejiang (Cina), pubblicata sul British Medical Journal, 1-2 porzioni di pesce azzurro a settimana diminuiscono del 5% il rischio di sviluppare un tumore al seno.

Potrebbe anche interessarti:

“Addio, mie dolci tette”, il tenero saluto della ragazza al suo seno prima della mastectomia

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it