Stai con un depresso? Ecco 5 consigli utili per aiutarlo davvero


 

Chi ha sofferto o soffre tutt’ora di depressione sa quanto è dura sconfiggere “il male del nuovo millennio”. Anche i compiti più banali diventano terribili mostri, impossibili da vincere. Lavarsi i denti può sembrare una sfida. La luce del sole è quasi “offensiva” e i giorni di pioggia peggiorano la situazione. In un interessante articolo di Mary Katherine Backstrom per l’Huffington Post si parla di uno di quei mostri che continua a spaventare tante persone di cui si parla poco, troppo poco. “La mia migliore amica soffre di depressione, mi spezza il cuore. All’inizio, volevo con tutta me stessa tirarla fuori casa, conducendola in un mondo di luce e felicità.

(continua dopo la foto)



Speravo che avrebbe potuto sentirsi meglio se solo ci avesse provato. Le parlavo di quanto fosse meravigliosa la vita e di quanto fosse fortunata. Credevo che così avrei risolto tutto! In realtà non ero d’aiuto, non avevo la più pallida idea di cosa fare. La depressione non ha origine nella pigrizia o nell’ingratitudine. Anche se le mie azioni erano ben intenzionate, ho capito che stavo solo cercando di sentirmi meglio rispetto al suo problema. Così le ho parlato, chiedendole apertamente: Cosa si dovrebbe fare per una persona cara che sta soffrendo? Cosa può essere d’aiuto? Abbiamo parlato dei suoi sentimenti, del suo punto di vista e del suo dolore. Insieme abbiamo capito in che modo potevo davvero essere un’amica migliore. Oggi vorrei condividerlo con voi.”

Chiedete ed agite. In primis, chiedete: da cosa ti senti più schiacciata in questo momento? È stanca a causa di un bambino troppo esigente? Lavare i piatti sembra una cosa impossibile? Forse i vestiti nella lavanderia hanno quasi raggiunto il soffitto e questo le fa venire voglia di nascondersi sotto le coperte. Agite. Tenetele il bimbo così che possa farsi una doccia e dormire. Occupatevi dei piatti e del bucato. Anche un piccolo gesto può essere di supporto per chi soffre così tanto.

(scopri gli altri punti cliccando su next)