L’ipotesi choc (per i fumatori): “Sigarette a 13,07 euro al pacchetto”


 

I fumatori che approdano nei paesi scandinavi – ma anche nel Regno Unito – restano colpiti dal prezzo di sigarette e tabacco, considerato esagerato. Ma dietro quel numero ci sono decenni di studi sul costo sociale dei fumatori per la collettività e anche una funzione di deterrente all’acquisto. Al contrario, ci sono paesi in cui si è soliti fare scorta di “bionde” costando anche 1,50 euro a pacchetto. Insomma, il prezzo delle sigarette dipende da numerosi fattori, a cominciare dal costo della vita e dal peso delle imposte. La tendenza globale è all’aumento giustificato soprattutto dalla lotta al fumo e, appunto, dal costo sociale. E forse c’è una novità in vista, ipotesi terribile per chi non sa o non vuole fare a meno delle sigarette: un pacchetto di sigarette dovrebbe costare 13,07 euro.

Per continuare clicca su “Next”