Come aiutare il tuo cane a Capodanno, ecco i rimedi contro la paura dei botti


Chiunque abbia un cane sa che durante il periodo di Capodanno dovrà preoccuparsi perché l’animale si spaventerà per i petardi e  i vari botti dei festeggiamenti. I cani hanno un udito più sviluppato del nostro e i forti scoppi dei petardi rischiano di traumatizzarli per lo spavento. Per questo molte persone in possesso di un cane decidono di non allontanarsi da casa per le feste. Ecco un po’ di consigli per aiutare il nostro compagno a quattro zampe durante le festività. 

(Continua a leggere dopo la foto)



Benché sembri banale, evitare di sparare quando il cane è nelle vicinanze. È un monito soprattutto per i giovani che spesso si divertono lanciando i petardi vicino a loro, traumatizzando gli animali e rendendoli più aggressivi. 
Evitare di legarli con corde e catene. Se il cane riuscirà a liberarsi proverà a fuggire, scavalcando recinzioni e magari perdendosi per strada, o, nel peggiore dei casi, provocando incidenti.
Portarli in casa, o in luoghi sicuri e riparati. Questo è un consiglio che vale soprattutto per i cani molto sensibili ai rumori, a cui dovete prestare maggiore attenzione. Non lasciateli al buio.
Esistono dei rimedi aggiuntivi. I fiori di Bach o il “feromone dell’appagamento” possono essere trovai in farmacia, e possono aiutare molto. Consultare in ogni caso il veterinario prima di somministrare medicinali all’animale.
Non essere accondiscendenti alle loro paure. Dopo aver messo il cane in un posto sicuro, non lasciatelo solo, però non eccedete con la compassione e con le coccole. Infatti le consolazioni hanno l’effetto contrario e rinforzano le loro paure, lasciandoli in uno stato di panico. La figura del padrone è importante in quanto presenza. 

Leggi anche: 10 ragioni (scientifiche e non) per avere un cane come amico

Cani a Capodanno: come aiutarli contro la paura dei botti