La cena di San Valentino? Ecco prezzo e menù di Antonino Cannavacciuolo nella sua Villa Crespi.


C’è chi punta tutto sulla serata di San Valentino, e poi c’è chi improvvisa. Non è questo il caso di chi ha in mente di sorprendere il proprio partner, facendolo in grande stile. Uno stile che, alle volte, può anche costare tanto. Ma per un grande amore si può chiudere un occhio. La serata è irripetibile e San Valentino si festeggia una volta all’anno. Lo chef Antonino Cannavacciuolo pensa a tutto: voi non dovrete fare altro che prenotare e godervi la serata. Villa Crespi, anche quest’anno, sceglie un menù originale, con cui accompagnare la vostra cenetta romantica sul lago d’Orta.

Quest’anno lo chef Cannavacciuolo ha pensato davvero a tutto. Il menù e le degustazioni offerte da Villa Crespi riescono ad andare incontro alle aspettative di tutti, soprattutto incontro a quelle di chi sceglie proprio la sera di San Valentino per dichiarare i propri sentimenti. Messa da parte l’avarizia, lo chef ha deciso di offrire il classico menù degustazione che ha un costo di 220 euro a persona. Un menù completo, che gioca tra la semplicità e la ricercatezza. Ecco cosa comprende: stuzzichino dello chef; scampi di Sicilia alla “pizzaiola”, acqua di polpo; insalata di polpo, verdure cotte all’olio, caviale di aceto; gnocchetti di baccalà, alghe marine, tartufo di mare; tagliatelle di fagioli, cacio e pepe, tartufo nero; triglia, patate, cime di rapa e colatura di provola affumicata; maialino da latte, zucca e castagne. (Continua dopo le foto). 














Ovviamente, il dolce non può mancare, anche se la serata si abbandona facilmente a un altro genere di coccole. Pensare al palato resta importante e lo chef  ha curato con semplicità persino il menù dei più golosi: pre dessert; dessert Villa Crespi; piccola pasticceria, babà e code d’aragosta. Sembra non mancare nulla. Il menù concede molte possibilità di scelta, spaziando tra diverse portate dal sapore fresco e stuzzicante. La novità firmata Cannavcciuolo non poteva mancare; infatti, in via del tutto esclusiva, lo chef  ha ‘lanciato’ la torta Desiderio, rigorosamente a forma di cuore. Ma quanto costa? Il prezzo è pari a 27,50 euro. E per chi volesse ancora stupire la propria anima gemella, sono a disposizione anche i cioccolatini accompagnati da spumante millesimale del 2013 al costo di 54 euro. (Continua dopo la foto).



E cosa hanno pensato anche gli altri chef? Bruno Barbieri, al Fourghetti di Bologna, propone un menù di tre portate e un dessert a 65 euro a persona. I vini sono esclusi. A questo proposito si può scegliere anche un percorso in abbinamento (i costi variano da 35 a 50 euro).  Per i più viziati, disponibile anche un Fourghetti Experience, uno speciale percorso alla scoperta dei sapori e dei vini più ricercati. A chi vuole qualcosa in più per la serata più romantica dell’anno, Giorgio Locatelli propone una trasferta a Londra nella sua Locanda Locatelli (già 1 stella Michelin) nella Seynour Street, in posizione centralissima. Menù da tre portate al costo di 90 sterline, 4 portate 100 sterline a persona (quasi 120 euro), bevande escluse. (Continua dopo le foto).

Pare che questo San Valentino offra diverse alternative. Alcune più agevoli, altre in versioni extra lusso, ma è pur vero che, per una sera, ci si può concedere qualche vizio in più. Il risultato sarà garantito e la vostra anima gemella non potrà che apprezzare. La magia della serata sarà tutta nelle vostre mani e nella vostra creatività, ma per chi decide di non trascorrere la notte degli innamorati in casa, i nostri chef stellati hanno davvero pensato a tutto. Non rimane che decidere come stupire la propria anima gemella, provando a prevedere i sapori che riusciranno a rendere indimenticabile la festa degli innamorati. Da domani, si stringerà la cinghia. Oggi facciamo fare tutto all’alta cucina stellata.

GF Vip, notte da ‘incubo’ in camera. Fabio Testi e Antonio Zequila contro Patrick

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it