Ha 11 anni, gli occhiali grandi ed è la “vittima perfetta” dei compagni di scuola. Fino a quando non interviene lei e la sua vita non cambia da “sfigato” a star del web… Ecco la sua storia


 

Ha 11 anni, un paio di occhiali grandi che scendono sul naso la passione per i dinosauri ed i videogame. Hobby che a scuola ti fanno beccare fin dal primo giorno il soprannome di “secchione” e per lui, Stepan Saveliev un bambino che vive a Mosca non è stato diverso. E così, nel giro di poco, è finito nel mirino dei compagni di scuola. Giorni, settimane, mesi fino a quando la sua mamma, Svetlana Stroganova – madre coraggio 2.0 – non si è stancata di vedere il figliolo triste e ha lanciato un appello su Facebook, per mettere ‘like’ alla pagina del figlio su VKontakte, il Facebook russo.

(continua dopo la foto)





 

E la rete ha risposto, trasformando Stepan in una celebrità. «È tornato a casa quasi in lacrime», ha scritto mamma Svetlana. «Io non chiedo mai aiuto, ma potreste far girare la voce e mettere qualche mi piace sulla sua pagina?», ha scritto. Da qui in poi, l’imprevedibile. Moltissimi rispondono all’appello trasformando l’account di Stepan in uno dei più cliccati del web russo,tanto che VKontakte ha deciso di concedergli lo status di utente ‘gold’- unico caso nell’intero social network – e un rating superiore al 140%.

Una divinità, in pratica. Ma non solo. Diversi Vip, tra cui un noto rapper russo, hanno pubblicato sulla pagina di Stepan messaggi e video di incoraggiamento. Il gruppo mail.ru, popolare servizio di posta elettronica, ha offerto a Stepan una fornitura illimitata di Lego mentre il direttore generale della compagnia, Dmitri Grishin, gli ha promesso un droide DB-8, il robottino che figura nell’ultimo Star Wars.

 

La “bruttina” diventata bella. E scatta la vendetta contro il bullo che la tormentava