Torta di latte, un dessert raffinato e delizioso


La pasticceria è una parte dell’arte culinaria, dedicata esclusivamente alla preparazione di alimenti dolci quali paste farcite, pasticcini, torte, biscotti, praline, cioccolatini, canditi e simili. La pasticceria è un’arte che appartiene specificamente alla tradizione culinaria europea e alle tradizioni che da essa si sono generate, come quella statunitense o creola. Non sappiamo con esattezza quando gli uomini cercarono di migliorare il gusto dei cibi di cui si nutrivano con l’aggiunta di sostanze dolci, di spezie, di frutta secca, di uova, di grassi, ma dovette essere molto presto.

Questa arte ha visto una notevole espansione negli ultimi quattro secoli e in concomitanza con una maggiore reperibilità di alcuni ingredienti sul mercato, primo fra tutti lo zucchero. L’elemento dolce, infatti, rimase per secoli derivato dalla frutta, dal mosto e soprattutto dal miele, che veniva aggiunto come ingrediente di complemento a molti altri. Il miele viene affiancato intorno all’anno 900 d.C. dallo zucchero di canna, importato come spezia dai territori arabi. Solo a partire dal 1500 lo zucchero viene importato dalle Americhe divenendo un ingrediente più comune. (Continua a leggere dopo la foto)



Lo zucchero di barbabietola renderà l’Europa autonoma nella preparazione di dolci rispetto alle importazioni. Questo taglierà nettamente i costi e darà un impulso considerevole alla produzione dolciaria, che conobbe una vera e propria esplosione definendo la propria autonomia rispetto alla gastronomia globalmente intesa. Fino ai giorni nostri, quando anche i non professionisti del settore si sono reinventati con blog per far conoscere le proprie ricette. Oggi parliamo della torta di latte, un dolce di pasta frolla che racchiude un cuore morbido di crema al latte. (ricetta tratta dal sito Ricette Sprint). (Continua a leggere dopo la foto)


INGREDIENTI: pasta frolla, 1/2 l di latte, 1/2 bicchierino di brandy, 125 g di zucchero, 4 uova, 160 g di farina, 1 limone, cannella, 60 g di maizena. PROCEDIMENTO: Preparate la frolla. In una ciotola mescolate il latte, aggiungete il Brandy, lo zucchero, le uova già sbattute, la scorza di mezzo limone e infine un pizzico di cannella. Amalgamate bene tutti gli ingredienti fra loro e per ultimo aggiungete la farina setacciata e la maizena, senza mai smettere di mescolare, otterrete così un composto liscio, senza grumi e omogeneo. (Continua a leggere dopo la foto)


 


Stendete la frolla sulla tortiera imburrata, foderando bene anche i bordi e rovesciate il composto ottenuto. Infornate a forno preriscaldato a 200 C e cuocete per 30 minuti circa. Sfornate, fate raffreddare e cospargete la superficie o con del cacao dolce, o con dello zucchero a velo.

Crema al torrone, ricetta furba per le festività natalizie