Guardate bene queste olive. Quali scegliereste? Fate attenzione alla risposta: uno dei due tipi è velenoso e, quindi, molto pericoloso per la salute. Impariamo a riconoscerle


 

Allarme olive: sono 85 tonnellate, infatti, quelle sequestrate in tutta Italia dagli agenti della Guardia Forestale su tutto il territorio italiano. Belle, colorate, da tavole. E invece molto pericolose per la salute, tanto che diciannove imprenditori sono già stati denunciati nel corso dell’operazione.

(Continua a leggere dopo la foto)








La colorazione era stata infatti effettuata utilizzando la clorofilla ramata, sostanza alimentare classificata dalla UE come colorante E141 e quindi vietata dalla legislazione nazionale ed europea, e solfato di rame, particolarmente nocivo per l’organismo umano. I presunti responsabili dovranno ora rispondere di impiego fraudolento di additivi non consentiti, vendita di alimenti non genuini come genuini e detenzione per il commercio, in modo doloso, di sostanze destinate all’alimentazione pericolose per la salute pubblica.

Il solfato di rame è bio-accumulabile dall’organismo e pertanto persiste negli organi. Di norma, non viene impiegato come colorante, quindi non viene ricercato nelle normali analisi di laboratorio eseguite dagli organi di controllo. La Forestale consiglia di scegliere olive dolci da tavola che non abbiano una colorazione verde intenso e uniforme.

Banane a domicilio, dentro c’è il ragno più velenoso del mondo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it