“Sono lesbica, sì. Mio padre? Starà bestemmiando”. Parole forti che non faranno certo piacere a lui, considerando il “tipo”. È sempre lei, ormai sembra non fermarsi più…


Ancora lei, ancora Giulia Latorre. La figlia del fuciliere di marina Massimiliano, al centro del caso diplomatico tra Italia e India insieme al suo commilitone Girone, è stata ospite giovedì del salotto di Barbara D’Urso. Oggetto della discussione il coming out, seguito da smentita e da smentita della smentita, della ragazza che ha chiarito la sua posizione e soprattutto ha dichiarato di non essere in buoni rapporti con il padre: “Non so dove stia e non so come stia” ha detto, prima di raccontare la sua verità:

(continua dopo la foto)







 

“Le persone vanno amate per quelle che sono come fa mia madre con me. Mio papà Massimiliano? Non ci parliamo da un po’. Sono successe delle cose e non ci parliamo da un po’. Non so dove stia e non so come stia. Se mi sta vedendo in tv? Si e magari mi sta bestemmiando”.

“Tutti sanno di me, nessuno mi ha creato problemi, alla fine sono sangue del tuo sangue. Tutti mi vogliono bene”. Barbara d’Urso chiede poi qual è stata la reazione dei familiari quando ha rivelato il suo stato. La ragazza ha spiegato: “non ho mai detto di essere omosessuale, mi ha però visto che vedevo con una ragazza. Lei mi ha sempre amata e non ha mai detto niente, mi ama perché sono sua figlia. Sono sangue del suo sangue. Un genitore che insulta un figlio che ama una persona dello stesso sesso dovrebbe schifarsi. Io posso anche essere etero e domani fare qualcosa di negativo, allora si mi devi dire che faccio schifo. Mio padre -continua Giulia Latorre- l’ha sempre saputo ma non ho parlato mai con lui”. 

Barbara D’Urso chiede poi quando Giulia Latorre ha scoperto di essere lesbica: “A 14 anni, o 13, oddio non mi ricordo -spiega la ragazza- e l’ho vissuta normalmente”.Nel corso dell’intervista Giulia Latorre ha anche ammesso di aver partecipato a un provino del Grande Fratello: “ma io sono così, non sono figlia di Tiziano Ferro o Alessandra Amoroso. Ho anche fatto la mininaja in marina per tre settimane. Volevo entrare nell’esercito, ho tutti i brevetti ma ne hanno eliminati altri e non ho punti per entrare”. Infine la ragazza lascia parlare i sentimenti: “mi sono stufata di rincorrere le persone. Se una persona è quel che è, dev’essere orgogliosa del proprio figlio per ciò che è. Lui dovrebbe dire che è orgoglioso della figlia per quella che è e non essere influenzato dalle opinioni della gente. Ormai sono 21 anni che va così”.ù

Ti potrebbe interessare anche: “Sono gay e non ho paura di dirlo”. Il coming out della nota 22enne ha fatto subito il giro del web. Dopo la dichiarazione: “Vi spiego tutto”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it