Menu di Natale: il buono delle feste senza ingrassare i soliti 10 chili. Idee gustose per piatti sani, squisiti e leggeri, da veri gourmet


Più si avvicina il Natale, più sembra che gli indumenti si restringano… cioccolato come se piovesse, panettoni, pandori, i dolci tradizionali natalizi, che nella cucina nostrana non mancano di certo, e il punto vita si allarga. Del resto, resistere alle dolci tentazioni dicembrine non è la più semplice delle imprese. Allora, che fare? Cercare una via di mezzo salutare che ci permetta di godere del periodo natalizio, soddisfacendo il nostro palato, senza mettere a dura prova il fisico e la salute. La chiave è la frutta: sì, dunque, allo zucchero, purché sia naturale e assolutamente non raffinato. Disponibile tutto l’anno, la frutta ben si presta alla realizzazione di squisiti dolci che soddisfino le voglie senza effetti collaterali disastrosi sulla linea. A tal proposito vi proponiamo alcune ricette gustose ma assolutamente sane e poco caloriche, con le quali stupirete i vostri invitati durante le feste di Natale, senza far ingrassare nessuno. Il mandarino è uno dei frutti tipici del periodo natalizio, immancabile al termine dei ricchi e, diciamolo, pressoché indigeribili banchetti all’italiana. (Continua dopo la foto)



Oltre ad essere utilissimo durante le tavolate di tombola (chi non ha usato la sua buccia profumata per segnare le caselle?), è un frutto ottimo per realizzare dolci al cucchiaio come una mousse impreziosita da scaglie di cioccolato. Squisiti e di grande effetto scenico anche gli spicchi di mandarino caramellati: un’idea originale e golosa da servire insieme a frutta secca e bollicine. Un altro caposaldo della tradizione natalizia, immancabile sulle tavole italiane decorate a festa, sono i fichi. Anche se ultimamente si sta perdendo sempre di più l’usanza di donare questi frutti, che un tempo erano graditissime sorprese nella calza della befana, i fichi sono ancora uno dei simboli del Natale e, proprio come i mandarini, ben si prestano ad un’incredibile varietà di abbinamenti culinari. (Continua dopo le foto)



 

Il carpaccio di fichi, ad esempio, è un’idea originale e molto chic per un antipasto natalizio da veri buongustai. Basterà infatti unire i dolci frutti alla mozzarella, con l’aggiunta di miele, parmigiano e pepe verde e nero, per creare un piatto bello da vedere, appetitoso e assolutamente sano. Come detto, i fichi si prestano alle più varie ricette, motivo per il quale, se siete alla ricerca di un dessert che stupisca, potete servire questi frutti in salsa di vino rosso, miele e cannella. Con le ricette proposte, coccolerete i vostri invitati, che torneranno a casa soddisfatti e con una sensazione di leggerezza veramente atipica quando si tratta di pranzi e cene di Natale.

Caffeina Christmas Village: il Villaggio degli Elfi è una realtà (mai vista) da esplorare. Nel cuore della città medievale sorge il magico mondo degli aiutanti di Babbo Natale. Come, dove, quando e perché non dovete perderlo: a Viterbo dal 24 novembre al 7 gennaio