Tutti pensano che sia facile farla, sbagliato! Ecco i segreti per una panzanella doc (così buona non l’hai mai fatta)


 

La panzanella, chiamata anche pansanella o panmolle o panmòllo, è un piatto tipico dell’Italia centrale (Toscana, Marche, Umbria e Lazio), nonché della provincia di Enna. La ricetta originale prevede pane raffermo, cipolla rossa, basilico, il tutto condito con olio, aceto e sale. In Toscana e in Umbria il pane viene lasciato a bagno in acqua e poi strizzato fino a sbriciolarlo e spezzettarlo per mescolarlo agli altri ingredienti; nelle Marche le fette di pane raffermo vengono bagnate ma non sbriciolate e gli altri ingredienti posti sopra come si trattasse di una bruschetta. Nel tempo sono state introdotte alcune aggiunte, alcune delle quali, ormai riconosciute come canoniche, come il pomodoro crudo a pezzi o il cetriolo. Una ricetta veloce e fresca per sopravvivere al caldo.

(Continua a leggere dopo la foto)



Ingredienti per 4 persone

300 g o 8 fette spesse di pane raffermo tipo toscano (insipido e con molta mollica)

4 pomodori rossi

1 cipolla preferibilmente di Tropea

1 cetriolo

qualche fogliolina di basilico o in alternativa di menta/prezzemolo

olio extra vergine di oliva q.b.

4 cucchiai aceto di vino bianco

sale e pepe

Procedimento Tagliare la cipolla a rondelle sottili e metterla a bagno in una ciotola con acqua fredda e due cucchiai di aceto. Lasciarla a bagno per 2 ore circa per far sì che perda completamente l’acidità e venga esaltata la sua dolcezza. Poi procedere con l’ammollo del pane raffermo in un contenitore con acqua fredda e due cucchiai di aceto. La tempistica dipende da quanto è secco il pane, se è del giorno prima basterà poco tempo (2-3 minuti), se invece è più duro ce ne vorrà di più (5-8 minuti), ci si rende conto di quando è pronto toccandolo, il pane non si deve sfaldare completamente, deve rimanere morbido ma non spappolato. Tirarlo fuori dall’acqua e spezzetarlo con le mani grossolanamente, mettendo i pezzi in un’insalatiera. Lavare i pomodori, aprirli, privarli dei semi e tagliarli a cubetti, lavare il cetriolo, pelarlo e tagliarlo a rondelle sottili, quindi aggiungerli all’insalatiera. Quando sarà pronta, scolare la cipolla e aggiungerla alla panzanella. Condire con il basilico, il sale, il pepe e l’olio poi mescolare il tutto e riporre in frigorifero per almeno un’ora. La panzanella va servita fredda, anche se preparata il giorno prima si mantiene ottima, l’unico accorgimento da prendere è magari quello di aggiungere i pomodori al momento perché sono l’ingrediente che rischia di inacidire il tutto.

Inventata l’insalata così pulita che non si deve lavare