Sogni che si avverano, ecco il gelato che non fa ingrassare (davvero). Ed è anche buono…


 

Gustosa novità tutta italiana; è notizia di questi giorni: quattro under 25 e un mastro gelatiere hanno creato il gelato naturale che non fa ingrassare. Si chiama “Ice Dreams” il progetto tutto italiano nato dalla collaborazione tra Zeno Tosoni e Simone Giacomelli di Verona, Marco Argentieri e Carlo Sabatucci di Milano insieme al mastro gelatiere Luigi Graziosi. La formula di Ice Dreams è veramente rivoluzionaria e permette di ottenere un gelato artigianale, naturale e povero di grassi in soli 15 minuti di lavorazione.

(continua dopo la foto)








Gli esperti del settore sapranno sicuramente che per ottenere un vero gelato italiano bisogna passare attraverso tre passaggi fondamentali: la miscelazione, durante la quale si mixano gli ingredienti per creare la «pasta base» di gelato, quindi addensanti ricchi di grassi di origine animale, come latte, uova e panna, più emulsionanti chimici. La seconda fase, la pastorizzazione, consiste nel riscaldamento della miscela fino a 82-85 gradi mentre, nella terza fase, quella della mantecazione, la miscela passa dallo stato liquido a quello solido e pastoso del gelato. Il metodo creato dai quattro ragazzi permette di eliminare la fase di pastorizzazione, che in realtà è quella in cui si perdono più sostanze nutritive. Alla base del progetto c’è un sistema per cui sostituendo gli ingredienti classici della pasta base con sole fibre vegetali ed emulsionanti naturali, creando una formula granulare che può essere lavorata a freddo, evitando la fase della pastorizzazione, in seguito alla quale gli ingredienti utilizzati perdono gran parte delle proprietà nutritive. Per creare gusti differenti, a questi granuli si possono aggiungere, sul momento, frutta e verdura a scelta, di stagione e a chilometro zero, realizzando in breve il gelato istantaneo. Se il processo artigianale dura infatti diverse ore, IceDreams è pronto per essere mangiato nel giro di un quarto d’ora. In questo modo, oltre a non compromettere la freschezza degli ingredienti, le persone potranno scegliere il gusto preferito anche se non è stato ancora prodotto. Il prodotto verrà presto commercializzato in un corner a Milano e in seguito partirà un app che permetterà di ordinare i propri gusti e passarli a ritirare poco dopo. Di pochi giorni fa è la notizia che il progetto ha vinto il secondo premio a InnovAction Lab, uno dei più importanti premi per startup in Europa, premio che gli permetterà di affacciarsi al mercato statunitense e, inoltre li metterà in contatto con seggetti capaci di finanziare l’ulteriore sviluppo del progetto. Giacomelli, uno dei creatori, intervistato ha dichiarato: “il gelato è un prodotto molto amato all’estero, ma è italiano e gli artigiani locali faticano a esportarlo. Essendo poi così radicata la cultura del gelato artigianale, qui si stenta a credere in nuove formule per realizzarlo, mentre il mercato Usa, mentalmente più aperto, è quello più adatto per un gelato nuovo e diverso. Inoltre, negli Stati Uniti si sta radicando sempre di più il fenomeno della cosiddetta healthy life”.





Potrebbe interessarti anche: 5 trucchi (improbabili ma efficaci) per mangiare di più e non ingrassare…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it