Un concentrato di profumo e golosità. Fan del risotto agli asparagi, a rapporto! La ricetta del primo piatto made in Italy, cremoso e raffinato, è questa. Che bontà


 

Disintossicanti, dimagranti, drenanti, riequilibranti, anticellulite, antiossidanti, un concentrato di proprietà salutari. Sono gli asparagi, verdure deliziose e salutari che in questo periodo non possono mancare nelle tavole degli italiani. Quelli del tipo selvatico sono diffusissimi nelle nostre campagne: si trovano in tutte le zone boschive e selvatiche, nelle siepi e lungo le strade e la costa. Poi ci sono quelli di coltivazione, di struttura più grossa e con un sapore leggermente diverso. Famosi sono quelli bianchi di Bassano del Grappa, quelli verdi di Altego, di Canino, in provincia di Viterbo, e tanti altri tipo che hanno ottenuto il marchio Igp. Sono dei veri e propri alleati della salute, e le loro proprietà si esprimono al massimo se consumati freschi e in stagione. Ecco perché medici e nutrizionisti consigliano sempre di includerli nell’alimentazione. Gli asparagi possono essere considerati come un gustoso integratore naturale per contrastare l’invecchiamento cutaneo, la cellulite, la ritenzione idrica, per eliminare le tossine, contrastare i gonfiori. Insomma, sono dei veri alleati per restare in forma e in salute. (Continua a leggere dopo la foto)








Tra le tante ricette che vedono come protagonisti gli asparagi, quella del risotto è sicuramente la più famosa. Questo primo piatto è un vero concentrato di gusto e sapore ed è semplicissimo da preparare. 

Ingredienti

– 250 g di asparagi

– 1 litro di brodo vegetale

– 1/2 bicchiere di vino bianco

– 1 cipolla

– un pezzetto di burro 

– 160 g di riso

– 3 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato 

– pepe 

(Continua a leggere dopo le foto)





 

Lavare accuratamente gli asparagi sotto acqua corrente, rimuovere la parte bianca del gambo, raschiarli con un coltello non troppo affilato facendo molta attenzione a non toccare le punte, fragili e delicate. Tagliare le punte ed affettare la restante parte tenera del gambo nello spessore di 3-4 millimetri. Scaldare il brodo. In una pentola da minestra far soffriggere a fiamma bassa la cipolla tritata finemente nell’olio. Aggiungere gli asparagi e lasciar insaporire per un paio di minuti a fiamma alta mescolando, unire un po’ di brodo, un pizzico di sale e cuocere a fuoco lento per 5 minuti. Mettere da parte le punte degli asparagi  Aggiungere il riso e farlo tostare un minuto con il vino bianco. Unire 4-5 mestoli di brodo bollente e continuare la cottura per circa 15 minuti unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto a cottura ultimata unire il burro, il Parmigiano e le punte di asparagi e lasciare riposare per un minuto. Mescolare e servire decorando con Parmigiano grattugiato e pepe nero grattugiato al momento.

Buono, il risotto al limone! Quasi quasi stasera (che non ho niente in frigo) lo faccio…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it