”Colomba? Quest’anno la faccio io”. Il dolce simbolo della Pasqua per eccellenza, un soffice ”panetto” glassato e decorato da una cascata di mandorle: ecco la ricetta per farlo a casa


 

Natale con il panettone. Pasqua con la colomba. La nascita della colomba pasquale ha, come molte ricette famose, una spiegazione leggendaria e una storica. Per la sua forma, ovvio, simbolo di pace e di amore, che si affianca a quell’uovo che rappresenta invece la Resurrezione. Secondo la tradizione, la colomba pasquale è un dolce lombardo. È lì che sono ambientate tutte le leggende che ne parlano. Per la prima occorre volare a Pavia. Si narra che, attorno al 610, in quella che era la capitale dei Longobardi la regina Teodolinda avesse ospitato un gruppo di pellegrini irlandesi, guidati da San Colombano. La sovrana offrì agli ospiti cani di selvaggina e ricche libagioni, ma il santo declinò perché era periodo di Quaresima. Teodolinda e il marito Agilulfo interpretarono il rifiuto come un’offesa personale e fu allora che Colombano, benedicendo la selvaggina, la trasformo? in bianche colombe di pane. Sebbene questi esempi siciliani possono essere molto più vicini alla tipologia di dolce medievale al quale la colomba sembra ispirarsi, il moderno successore del dolce di San Colombano lo si deve al senso imprenditoriale e alla fantasia di Angelo Motta. (Continua a leggere dopo la foto)







 

Ingredienti per una colomba da un chilo

500 grammi di farina

100 ml di acqua tiepida

25 grammi di lievito di birra (panetto)

180 grammi di burro

160 grammi di zucchero

5 tuorli

latte

1 cucchiaio di estratto di vaniglia

buccia grattugiata di 1 limone

buccia grattugiata di 1 arancia

1 pizzico di sale

70 grammi di canditi

(Continua a leggere dopo le foto)





 

Per la glassa

1 albume

mandorle dolci

zucchero a velo

granella di zucchero

Come si fa

Intorno al 1930, il pasticciere ebbe l’intuizione di provare a confezionare un dolce pasquale, usando le stesse strumentazioni usate per la lavorazione del “cugino” natalizio. Così è nata la colomba pasquale. dddddddd Sbriciolare il panetto di lievito dentro l’acqua tiepida facendolo sciogliere quindi, mescolando con un cucchiaio di legno, aggiungere a pioggia 150 grammi di farina e formare un panettino di pasta. Mettere il panetto dentro un contenitore ermetico con dell’acqua tiepida e lasciar riposare per 40 minuti, il tempo di farlo lievitare e salire a galla. Impastare la farina restante, lo zucchero, i tuorli, 100 grammi di burro morbido, la vaniglia, la buccia del limone, la buccia dell’arancia e il pizzico di sale.

Lavorare l’impasto e aggiungere mano mano latte in quantità tale che il composto sia morbido e lavorabile con le mani. Aggiungere il lievito preparato in precedenza all’impasto dopo averlo sgocciolato e lavorare tutto quindi mettere a lievitare per 1 ora. Dopo un’ora aggiungere 50 grammi di burro morbido e rimettere a lievitare per 7 ore. Trascorse le 7 ore aggiungere il restante burro e i canditi, lavorare per l’ultima volta l’impasto e trasferirlo nello stampo della colomba. Lasciar lievitare per 4 ore quindi spennellare la colomba con la glassa di albumi e zucchero, aggiungere le mandorle dolci e la granella in superficie e cuocere a 190° per 15 minuti, poi a 180° per 40 minuti. Togliere dal forno e lasciar raffreddare.

Mai assaggiato il parrozzo? È il dolce tipico abruzzese ed è una vera goduria per gli amanti dei dessert. Cioccolato fondente, mandorle, limone e semolino sono gli ingredienti per farlo a casa: ecco la ricetta originale

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it