Nel cibo il segreto per vivere a lungo: ecco cosa mangiare e cosa no…


 

La ricerca scientifica ‘nel piatto’ per scoprire come il cibo può aiutarci a combattere le malattie e a vivere a lungo. Quello che scegliamo di mangiare custodisce infatti i segreti per prevenire, favorire, curare o peggiorare, ad esempio, patologie infiammatorie e legate all’invecchiamento come i deficit cognitivi.

(Continua dopo la foto)






Molti componenti (nutrienti come vitamine, ma anche aminoacidi e alcuni grassi) sono, infatti, in grado di spingere ‘tasti’ e interruttori molecolari nell’organismo umano e di regolare, così facendo, il funzionamento dei diversi organi. Alla Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica – Policlinico Gemelli di Roma sono in fase di avvio o già in corso numerose ricerche cliniche e sperimentali, pensate proprio per definire il ruolo di questi nutrienti nel determinare alterazioni metaboliche. Il punto degli studi è stato fatto oggi in occasione della quarta edizione della ‘Giornata per la ricerca’ dell’Università Cattolica con i patrocini di Expo 2015, Regione Lazio e Comune di Roma. Il tema dell’edizione 2015, in linea proprio con Expo, è ‘Il ruolo della nutrizione, dalla prevenzione alla cura’.

Clicca su Next per continuare a leggere

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it