Ti piace il tonno in scatola? Tieni d’occhio la lista delle marche peggiori


Lo scorso ottobre Greenpeace Francia ha realizzato una classifica delle aziende che producono tonno in scatola che non rispettano gli standard ambientali minimi, impedendo quindi il ripopolamento dei tonni. 

(Continua a leggere dopo la foto)



Come si legge su La Fucina: “Greenpeace Francia ha stilato una lista delle marche di tonno in scatola che non rispettano gli standard richiesti per quanto riguarda la pesca. Solo il 4% delle marche analizzate li rispettano pienamente, gli altri, la maggior parte, ricorrono troppo spesso alla pesca con le reti anziché con la canna, e a farne le spese, neanche a dirlo, sono i tonni più giovani, col rischio che così facendo si impedisca il ripopolamento della specie”. Le marche sotto accusa? “Petit Naivre; Saupiquet; Carrefour e Auchan, per quel che riguarda i tonni francesi. Per quel che riguarda i tonni italiani: tra quelli che potrebbero far meglio RioMare e Mareblu. Il migliore invece è As do Mar, che, a detta dell’organizzazione non governativa ambientalista, invece rispetta meglio gli standard“.

Leggi anche: Che preparo a cena? Spaghettini tonno e limone (facili, veloci, da leccarsi i baffi)