I nonni che si prendono cura dei nipoti lasciano segni indelebili nelle loro anime


Ci sono persone che sono punti cardinali nella vita delle persone. I nonni sono un esempio di queste persone, persone uniche, affettuose e indimenticabili. Sono i nostri ricordi pieni di piacere, divertimento e tenerezza. La loro presenza è anche un punto fermo e di conforto quando la famiglia attraversa momenti di difficoltà. In particolare, nella crescita dei piccoli, i nonni rappresentano figure fondamentali.

Numerosi studi individuano nel legame nonno-bambino un “fattore protettivo” per entrambi, a condizione che i nonni non si sostituiscano arbitrariamente alle figure genitoriali, ma collaborino allo sviluppo fisico ed emozionale del bambino, non siano ancorati a superate pratiche genitoriali bensì competenti sulle norme di sicurezza e aggiornati sulle novità in termini di alimentazione infantile, di puericultura, di pedagogia, di aspetti socio-educativi. Quella tra i nonni e i nipoti è una relazione fatta di continui scambi. (Continua a leggere dopo la foto)




I nonni, depositari di cultura e sapienza, trasmettono alle generazioni successive la saggezza raggiunta con il passare del tempo, aiutandoli a crescere e a confrontarsi con la vita e, in cambio, i nipoti regalano allegria e rinnovata vitalità. Il bagaglio di memoria e di affetto di cui i nonni sono portatori va preservato, valorizzato e distinto da quello genitoriale, anche e soprattutto in situazioni di particolare difficoltà, laddove la presenza dei nonni potrebbe senza dubbio giovare per il superamento di situazioni di disagio dei minori. (Continua a leggere dopo la foto)



Il ruolo educativo dei nonni. I genitori devono educare e far rispettare le regole mentre i nonni hanno un ruolo più rilassato fatto di coccole e giochi insieme. È molto importante che esista un dialogo tra i genitori e i nonni per chiarire la base dell’educazione. I nonni, infatti, mostrano costantemente un interesse affettivo attraverso una relazione empatica. Sono in una posizione diversa dai genitori, una posizione in un certo senso privilegiata. Liberi dall’obbligo di educare, i nonni possono privilegiare il piacere di stare coi nipoti rispetto al dovere, l’aspetto ludico rispetto alle regole. In questo caso i nonni si concentrano sulle cose buone, evidenziando così i punti di forza del bambino più delle loro debolezze. Ricevere molto affetto nella prima infanzia fa crescere i bambini sereni e sicuri di se stessi. (Continua a leggere dopo la foto)


 


In particolare, con il giusto supporto emotivo, i piccoli sviluppano la “resilienza”: la capacità di resistere dinnanzi alle avversità. Ma non sono solo i nonni a lasciare una buona esperienza , anche i nipoti portano loro vitalità, gioia e sostegno. Prendersi cura dei nipoti significa per i nonni poter riscoprire il lato fantastico del mondo, l’innocenza e l’amore più incondizionato. Da un lato i nipoti portano i nonni a informarsi e a rimanere radicati nel mondo contemporaneo, piuttosto che rifugiarsi nei ricordi, viceversa i nonni offrono ai piccoli l’opportunità di una saggezza accumulata in tutta la loro vita: la storia è molto più emozionante quando la racconta chi l’ha vissuta.

L’Isola che non c’è esiste! E è più vicina di quanto pensiate. Eccolo qua, il posto dove anche i nonni possono tornare bambini. Ed è tutto vero…