Insonnia, sbalzi d’umore, irascibilità…se avete uno di questi sintomi allora non perdete tempo, ecco cosa (di molto serio) potrebbero nascondere


 

Non riuscite a dormire e non capite proprio quale possa essere il motivo? L’insonnia ha molteplici cause che la scienza sta ancora indagando. Lavoro, impegni familiari, stress, spesso questi fattori possono portare a passare notti in bianco con effetti devastanti nel lungo periodo come l’esaurimento nervoso.  Un problematica che sembra colpire molto più le donne, una ricerca effettuata su un campione di donne ha dimostrato che il 46% di queste soffre di insonnia e dorme meno di 6 ore a notte, rispetto al 36% degli uomini. Questo le porta ad essere nervose e irritabili durante il giorno e accresce la possibilità che subentrino malattie gravi.

(continua dopo la foto)



 

Il vero problema però sta nel riconoscere e valutare i sintomi che, troppo spesso, vengono ritenuti poco significativi e legati, magari, all’invecchiamento. Secondo uno studio condotto dall’università di Harvard, non dormire a sufficienza non è solo una conseguenza della menopausa ma può nascondere la presenza di gravi condizioni mediche come depressione, problemi di pressione, ictus, infarto o diabete.

Tra le cause dell’insonnia inoltre potrebbero essere presenti dei fattori genetici. A parere di Daniel Gottlieb, tra gli autori di uno studio condotto dai ricercatori di Harvard, i pattern del sonno sono influenzati dalle differenze genetiche. Anche i cibi giocano un fattore importante. Non parliamo soltanto del caffè, del guaranà e del ginseng, che con il loro effetto eccitante potrebbero creare difficoltà ad addormentarsi nei soggetti più sensibili. Il problema riguarda anche il glutammato monosodico, presente soprattutto nel dado e in prodotti industriali come i piatti pronti, il cacao, gli alcolici, la pancetta affumicata e i carboidrati raffinati. Quindi, attenzione.

Ti potrebbe interessare anche: Basta contare le pecore, se soffri di insonnia questo video ti cambierà la vita