Lui vuole solo portarti a letto? Dieci modi per capirlo


“Questo è l’amore della mia vita”. Quante volte una relazione inizia con questa riflessione. E quante volte si scopre che non è una relazione amorosa perché da parte sua ci sono solo intenzioni “ludiche”. Spesso anche la frequenza degli incontri inganna, fa pensare a un amore concreto, ma nella sua testa c’è solo sesso. Ecco dieci segnali da non sottovalutare. (Continua a leggere dopo la foto) 








1) Attente se ogni volta che lo incontrate si finisce a letto.

2) Interrogatevi anche nel caso in cui lui appare solo dopo le nove di sera e se gli incontri avvengono solo di sera o notte.

3) Altro segnale è il fatto di non andare mai in giro, a passeggio, per negozi, al cinema o a cena, ma sempre a casa di uno dei due o, peggio ancora, in un motel.

4) Anche non partecipare a una festa di amici o famiglia è significativo.

5) E deve farvi capire qualcosa anche il suo scarso (o nullo) interesse ai vostri progetti di vita o professionali, limitandosi solo a condividere il futile.

6) Non è neanche positivo che le sue conversazioni siano tutte legate al sesso o abbiano evidenti finalità legate a questo.

7) E lo stesso dicasi se, dopo aver avuto sesso, torna sempre a casa sua. O magari si ferma a dormire ma fugge via col primo raggio di sole. Colazione insieme? Siamo mica sposati, io e te…

8) Potrebbe significare qualcosa anche il fatto che in occasione di ogni incontro si consumano alcolici(Continua a leggere dopo la foto) 






9) Poi c’è la parte “obiettivo”: se dopo l’amplesso si allontana, lo si avverte distaccato, o va a farsi una doccia o, ancora, appare insofferente, beh, forse non è amore.

10) E, infine, per stare al passo con le usanze moderne, qualche domandina deve sorgere se non sei tra i suoi contatti facebook, non ha la tua mail o il numero di casa. Se, poi, il tuo numero è registrato come “Francesco” il dado è tratto: l’amore arriverà, ma non è questa la persona mandata dal destino.

Riflessioni e decisioni personalissime, ognuno sceglie ciò che vuole. Questa è una lettura divertente sul tema.

 

La geniale professoressa di Fisica Jane Darlington passa il suo trentaquattresimo compleanno in lacrime. Vorrebbe un figlio, ma non un marito; da sempre infatti la sua grande intelligenza spaventa gli uomini e trovare un candidato adatto al compito non è semplice. Cal Bonner, leggendario seduttore e giocatore di football dei Chicago Stars, non particolarmente acuto, le sembra la scelta perfetta. Jane allora entra in azione, ma rimarrà molto sorpresa: il generoso Cal non assomiglia per nulla all’individuo superficiale che si aspettava, e soprattutto non è affatto disposto a farsi usare e poi scaricare. Come potrà un determinato campione di football interferire nella vita e nei piani di una professoressa un po’ speciale che non si è mai, ma proprio mai, innamorata? Con un sacco di onestà, comprensione e molto, molto umorismo…



 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it