Farlo innamorare al ”volo”? Ecco quanti minuti bastano a una donna per mandare in tilt un uomo


 

Gli psicologi lo chiamano riproduttore concentrato. È l’uomo che entra in confusione a seguito di un approccio galante, con una donna. proprio per sottolinearne la predisposizione inconscia tutta maschile alla trasmissione dei geni quando ha a che fare con l’altro sesso. Sembra, infatti, che non sia una leggenda metropolitana quella secondo cui un esemplare di maschio entri nel pallone e mostri la sua espressione più stupida quando viene colpito dall’avvenenza di una donna, che – cronometro alla mano – è in grado di stendere ogni neurone del suo cervello in soli sette minuti.

(Continua a leggere dopo la foto)







È il risultato della ricerca della Radboud University, in Olanda, che ha davvero studiato le razioni maschili dopo una conversazione di soli sette minuti con donne e uomini belli e meno belli, rilevando come davvero in quel lasso temporale gli uomini sforzino talmente tanto le meningi per risultare interessanti, brillanti ed appetibili da non riuscire più a concentrarsi sul resto. Lo stesso test è stato effettuato anche su un gruppo di donne messo davanti a uomini affascinanti sempre per sette minuti, ma il risultato non è stato ugualmente rilevante. La resa mentale delle ragazze infatti è risultata più solida a prescindere dall’aspetto fisico dell’uomo.

Potrebbe anche interessarti:

11 cose che rendono un uomo immediatamente sexy

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it