Si può avere paura del Papa? E di un ombelico? Ecco le 10 fobie più assurde di cui soffrono le persone


Molti di noi hanno un inspiegabile e persistente repulsione nei confronti di determinati oggetti, situazioni particolari, creature viven. La fobia non è altro che una paura estrema e sproporzionata per qualcosa che, nonostante non rappresenti una reale minaccia,  suscita da parte di chi ne soffre comportamenti irrazionali, e provoca in lui un effetto di sopraffazione da parte del terrore, senza un’apparente ragione. Che siano i ragni, le altezze o il buio, c’è una paura veramente per tutto. Ad affermarlo è phobialist.com, che è riuscita a stilare una lista e a dare un nome ad ogni fobia, nonostante l’assurdità e la stravaganza di molte situazioni. Se siete diffidenti, ecco 10 esempi di questi irrazionali e bizzarre paure.

(Continua a leggere dopo la foto…)



1. Cromatofobia

Chi ne soffre, vorrebbe vedere il mondo solo in bianco e nero, per lui i colori sono una vera e propria sofferenza. Come molte altre fobie, anche questa è scatenata dall’associazione inconscia di un colore con un evento traumatico e nasce dunque come meccanismo di difesa. Le persone che ne sono affette possono arrivare a temere tutti i colori o uno solo in particolare.

2. Somniofobia

Non è insonnia, chi soffre di questa fobia è terrorizzato all’idea di addormentarsi, perché convinto di non svegliarsi mai più o di morire mentre dorme o magari perché spaventato dalla perdita di controllo durante il sonno o dagli incubi che potrebbe fare. Questa fobia è dovuta alla combinazione fra un evento traumatico e una predisposizione genetica, questa fobia si manifesta in genere in un modo simile all’attacco di ansia.

3. Omfalofobia

Sembra irreale, c’è però chi ha davvero paura del proprio corpo e questa fobia ne è la dimostrazione. Chi ne soffre tende a sviluppare una vera e propria repulsione per il proprio ombelico, perché associato all’utero materno e al cordone ombelicale. Nel più dei casi arriva a addirittura a temere che le proprie interiora possano fuoriuscire da quello strana cicatrice.

4. Papafobia

E’ molto rara (fortunatamente), ma comunque esiste e genera il terrore da parte di chi ne soffre di qualunque oggetto che abbia connotazioni papali. La logica di tale paura è sconosciuta, pare che la fobia scaturisca da un trauma legato in qualche modo al papato o al Vaticano e si manifesta con sudorazione, difficoltà respiratorie, vertigini e nausea.

5. Pogonofobia
Anche Babbo Natale può fare paura? Si, perché ha la barba. Usato fin dal 1800 e ancora attuale ai giorni nostri, questo termine sta ad indicare quest’anomala e persistente paura per le barbe, in genere legata alla mancanza di igiene personale come pure originata dalla visione di cattivi personaggi barbuti nei libri della nostra infanzia.

6. Numerofobia

Di certo chi ne soffre non farà mai il matematica. C’è chi ha paura solo di alcuni numeri specifici, ad esempio il 17 o il 666 perché legati alla sfortuna o a superstizioni religiose; e chi invece li teme proprio tutti, senza distinzioni. E considerando che i numeri sono ovunque, riuscire ad evitarli è un problema insormontabile al punto da obbligare spesso chi soffre di questa paura a rintanarsi in casa.

7. Allodoxafobia

Se le opinioni altrui terrorizzano al punto da non volerle sentire, allora significa che si può soffrire di questa fobia, derivata spesso dalla frequentazione di un ambiente in cui non ci si sente considerati e fortemente legata a problemi di autostima e paura del confronto.

8. Anablefobia

Si tratta della paura di guardare in altro. Molti legano questo tipo di fobia al terrore verso l’ignoto e all’insignificante presenza dell’uomo nella vastità dell’universo, che li porta a pensare che saranno schiacciati nel caso in cui guardassero verso l’alto. In ogni caso, nessuno di coloro che ne soffre si metterà mai a guardare le stelle in cielo, perché il solo pensiero di farlo scatena in loro un assoluto panico.

9. Barofobia

C’è chi soffre di questa strana paura perché convinto che la forza di gravità lo comprimerà fino ad ucciderlo e chi invece è sicuro che ad un certo punto la forza di gravità semplicemente sparirà, e ci lascerà fluttuare nell’aria. Ilmotivo scatenante di tale fobia non è uno soltanto, spazia dall’evento traumatico (ad esempio una brutta esperienza sulle montagne russe al luna park o in ascensore) alla visione di un film in cui la gravità scompare o, al contrario, aumenta in modo esponenziale.

10. Panofobia

Soffrire di questa anormalità psicologica significa temere in maniera morbosa la paura stessa, ovvero avere paura di avere paura: una situazione medica complessa, che si descrive come “una vaga e persistente minaccia di un male sconosciuto” e che si trova spesso come condizione secondaria della schizofrenia.

 

Ti potrebbe interessare anche: In coma da 16 anni ma Hitchcock gli fa paura