“Ci siamo già sentiti…”. Giuseppe Conte, il lavoro? Cosa farà dopo l’addio dal governo

E adesso che è uscito dal serioso mondo della politica che fine farà l’ex premier Giuseppe Conte? Se lo stanno chiedendo in molti, giovani e grandicelli che sono rimasti affascinati dal savoir faire di questo avvocato e docente universitario che in pochi, ad eccezione dei suoi studenti, conoscevano prima che diventasse Presidente del Consiglio. Secondo le ultime indiscrezioni l’ex premier ha già preso accordi con chi di dovere per una nuova interessante esperienza professionale.

Come riporta Leggo, infatti, dal primo marzo Giuseppe Conte farà ricerca all’Università di Firenze del rettore Luigi Dei, che spiega: “L’inizio delle lezioni da noi è fissato per il primo marzo. Da noi lui ha insegnato Diritto Privato e Diritto Civile. Non sono io a decidere cosa insegnerà, decide il Dipartimento. Ha detto che ha molta nostalgia degli studenti…”. (Continua a leggere dopo la foto)


Dunque Giuseppe Conte, l’avvocato e docente universitario prestato alla politica, e adesso sostituito da Mario Draghi alla guida del governo, torna alla sua vecchia passione che, almeno stando alla popolarità tra gli studenti, deve essergli riuscita alla grande. ” Ci siamo sentiti per telefono – ha dichiarato Luigi Dei , il rettore dell’università in cui, a quanto sembra, Giuseppe Conte andrà ad insegnare – la prossima settimana verrà a trovarmi”. (Continua a leggere dopo la foto)

E i ragazzi , tra i quali l’ex Premier Giuseppe Conte è “molto popolare”, già sono tutti eccitati dalla possibilità di vedere, o rivedere, il ‘vecchio ‘ professore insegnare nella loro università. Spiega il rettore Luigi Dei al Corriere della Sera, edizione fiorentina: “Dovrei incontrarlo la prossima settimana: in quella sede, insieme alla presidente della scuola di Giurisprudenza e al direttore del Dipartimento di Scienze giuridiche saranno definiti gli impegni didattici del professor Conte. La data del 1° marzo si riferisce esclusivamente all’inizio del secondo semestre delle lezioni della scuola di Giurisprudenza”. (Continua a leggere dopo la foto)

 

Insomma, a quanto pare è ‘cosa fatta’, anche se va definito il ruolo che il prof Giuseppe Conte andrà a rivestire nel corpo docenti dell’Università di Firenze, una delle più antiche d’Italia, essendo stata fondata nel 1321. Il 56enne avvocato nato a Volturara Appula, piccolo paesino in provincia di Foggia di nemmeno 400 anime, torna ad insegnare, attività ben diversa da quella dell’amministratore pubblico, ma altrettanto, se non più importante e determinante per il futuro del Paese.

“Gli ho detto quello che farò”. Governo Draghi, l’ultima decisione di Giuseppe Conte