“Cinico e inaffidabile”. Giuseppe Conte, l’ex moglie Valentina in suo soccorso nei giorni della crisi. E spunta quella frase che pesa come un macigno


Anche oggi per il premier Giuseppe Conte sarà una giornata davvero difficile, il Premier si trova ad affrontare nel pieno della pandemia che ha sconvolto l’Italia e il mondo una Crisi di Governo, definita dallo stesso primo ministro: “Senza fondamento, confesso il mio disagio”. A prendere le sue difese, politiche ed umane, è l’ex moglie Valentina Fico che ha confessato: “Conte alla Camera mi è piaciuto”. La Fico, ex moglie del presidente del consiglio, Giuseppe Conte, in queste ore impegnato a riottenere la fiducia parlamentare dopo lo strappo di Italia Viva di Matteo Renzi.

La Fico, 46 anni, componente della VII sezione dell’Avvocatura dello Stato e mamma del piccolo Niccolò, ha risposto ad alcune domande inviatele via mail dal Corriere della Sera. “Mi è piaciuto il richiamo alla coesione e alla responsabilità, l’umiltà nell’ammettere che non tutto è stato perfetto e nel chiedere aiuto a tutto il Parlamento per superare la crisi sanitaria ed economica”, ha spiegato la donna. Poi ha ribadito la scarsa simpatia verso Renzi (“Per mia natura non apprezzo le persone troppo spregiudicate e le espressioni eccessive di cinismo e di inaffidabilità. (Continua a leggere dopo la foto)






Temo che ormai non sia simpatico a una buona parte degli italiani”), infine ha aggiunto ironicamente di “non avere poteri divinatori”, quindi che l’ipotesi di una crisi e della caduta del governo non può prevederla, ma che spera che l’ex marito possa ottenere una maggioranza assoluta alle Camere. Una frase di incoraggiamento? Chiedono dal Corriere. (Continua a leggere dopo la foto)






E la Fico: “Gliene dico tante in privato”. A chi le domanda se Conte riuscirà a ottenere la fiducia al Senato, Valentina Fico risponde: ″Lo spero soprattutto perché una crisi al buio ora non possiamo permettercela. Probabilmente non ci sarà una maggioranza assoluta, ma non serve per la fiducia. Poi si vedrà″⁣. (Continua a leggere dopo la foto)



 


Non sia molto sulla donna, si ricorderà il suo intervento quando scoppiò lo scandalo sul curriculum di Conte, ancora prima che ufficiasse la sua nomina. Si parlava infatti in vena polemica su alcuni studi fatti da Conte in America, di cui non si riusciva a trovare traccia: “Sarà un buon premier, quelle sul curriculum sono tutte stupidaggini. Il Cv è tutto in ordine, lo confermo assolutamente.”

Ti potrebbe anche interessare: “Abbiamo deciso così”. Sorpresa a UeD: cosa è successo adesso tra Riccardo e Roberta

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it