Show di Grillo contro l’Europa: “Noi non siamo in guerra con Isis e Russia, ma con la Bce”


Show di Beppe Grillo a Bruxelles: il leader del Movimento 5 stelle ha esordito accusando la Germania di aver condizionato la politica economica dell’Ue: “La Germania ha offeso me e il M5s, offende quotidianamente gli italiani. Sì c’è la mafia, la corruzione e mentre loro santificano il muro di berlino la riunificazione della Germania l’abbiamo pagata noi”. “Mi sono reso conto – ha continuato Grillo – che questi ragazzi sono una sopresa anche per me. Qui a Bruxelles avete visto girare fino a oggi persone trombate dalla politica italiana e messe qua come in un cimitero di elefanti. Che venga qui un clown – ha aggiunto – come sono stato definito dai giornali tedeschi. Io sono orgoglioso di essere un clown nella mia anima. Io mi chiamo Beppe Grillo, leader in tedesco si dice fuhrer… Posso essere accusato di tutto, ma di essere un fuhrer no”. E ancora accuse alle istituzioni europee: “Noi non siamo in guerra con l’Isis e la Russia, siamo in guerra con la Bce“, ha detto ancora il leader pentastellato e ha attaccato: “Juncker da chi è stato eletto? Si tratta di un ex ministro delle finanze di un paese paradiso fiscale. Ci vogliamo riprendere la nostra sovranità monetaria. Vogliamo che la Banca d’Italia possa stampare i soldi nella nostra terra”. E la conclusione sulla Germania di Angela Merkel: “Questa Germania ci impone le sue idee e le sue allucinazioni economiche. Ci impone cose che sono il contrario della democrazia, persone non elette da nessuno. Questo perché anche la sua economia sta stagnando, mentre noi siamo in recessione totale”.







 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it