Rocco Casalino ricoverato al San Raffaele: cosa è successo al portavoce di Giuseppe Conte


Rocco Casalino è stato ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano. Secondo quanto rivela Dagospia il portavoce del presidente del Consiglio Giuseppe Conte è stato operato per una cisti sottomandibolare.

L’intervento subito, tecnicamente, è consistito nell’asportazione di una neoformazione osteolitica mandibolare destra, e nell’avulsione contestuale di due denti del giudizio. La notizia della sua degenza si è diffusa nella mattinata di venerdì 4 settembre, contestualmente a quella del ricovero di Silvio Berlusconi per l’aggravarsi delle sue condizioni di salute a causa dell’infezione da coronavirus. Il leader di Forza Italia aveva rivelato mercoledì di essere risultato positivo al coronavirus, e ieri aveva fatto sapere di non avere più i sintomi. (Continua a leggere dopo la foto)






Positivi anche i figli Luigi e Barbara e la nuova compagna Marta Fascina. Silvio Berlusconi si trova al reparto Diamante dell’ospedale San Raffaele di Milano nel reparto solventi della struttura, dove già in passato l’ex premier è stato ricoverato in diverse occasioni. (Continua a leggere dopo la foto)






Fonti di Forza Italia, riportate da “Adnkronos“, hanno fatto sapere che il quadro clinico del loro presidente non desta preoccupazioni.
Stando al “Corriere della Sera“, la Tac avrebbe mostrato tracce di una polmonite bilaterale allo stadio precoce. In un lungo colloquio con il quotidiano “La Stampa”, l’ex presidente del Consiglio ha dichiarato: (Continua a leggere dopo la foto)



 

“Eh no, purtroppo questo non è un raffreddore… Adesso che la cosa mi riguarda personalmente, e non solo me ma anche la mia famiglia, mi rendo conto una volta di più di quanto sia grave questa tragedia che ci è capitata. Mi rendo conto di quanti lutti ha seminato in tante famiglie, di quanto dolore ha causato a tante persone. Penso a chi non c’è più, penso a chi ha perso i suoi cari…”.

“Scandalosa!”. Barbara D’Urso, via i pantaloni. Lo scatto ‘bollente’ fa strage di cuori

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it