“Non siamo cog**”. Non è l’arena, Massimo Giletti su tutte le furie


Il “processo” ad Alfonso Bonafede prosegue, impietoso e durissimo, negli studi di Non è l’Arena, il programma di Massimo Giletti su La7. Si torna a parlare della scarcerazione dei boss durante il coronavirus, e il consigliere del Csm Sebastiano Ardita afferma che a suo giudizio nel mirino c’era il 41 Bis, in un tentativo di renderlo più soft. Parole pesantissime riprese e commentate da Nunzia De Girolamo, ospite in studio, che le usa per porre delle domande al ministro della Giustizia grillino: “Ardita dice che c’è un tentativo di smontare la durezza del 41 bis. Sono parole gravissime, queste”.

E ancora: “Qualcuno dovrà dare una risposta. Sta parlando un magistrato, componente del Csm, una persona che ha una storia e che è stata a Dap – rimarca la De Girolamo -. E Ardita ci dice che a fronte di questa decisione c’è ben altro. E chi ci dà spiegazioni? Noi cittadini normali cosa dobbiamo pensare di questo Paese? Ci aspettavamo ben altro da parte del ministero della Giustizia”, conclude tagliente la De Girolamo. (Continua a leggere dopo la foto)









Sempre riguardo il caso di boss scarcerati e Nino Di Matteo, il conduttore Massimo Giletti esplode contro il senatore grillino Ettore Lichieri che continua a citare la sentenza su Pasquale Zagaria, il boss dei Casalesi recluso in regime di 41 bis e mandato a casa per questioni di salute in piena emergenza coronavirus, per non rispondere alla domanda sulle responsabilità politiche del ministro della Giustizia Alfonso Bnafede. (Continua a leggere dopo la foto)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

#massimogiletti conto #licheri a #nonèlarena

Un post condiviso da Trash Life 😎 (@supertrashlife) in data:






Giletti perde le staffe: “Dovrebbe rispettare questa inchiesta, abbiamo fatto dimettere Basentini e non accetto menzogne su Zagaria. C’è una responsabilità politica del ministro della Giustizia”. E ancora: “Non bisogna dire le menzogne, dire le menzogne non è civile. Una vergogna che continuiate a mentire al popolo italiano”. (Continua a leggere dopo la foto)



 


A quel punto Giletti esplode: “Guardi, glielo chiedo per cortesia. Ho fatto un’inchiesta, sono solo, ho combattuto da solo, col silenzio di gran parte dei colleghi. Lei mi deve rispettare, abbiamo fatto dimettere Basentini, non siamo gli unici cog***i”.

Ti potrebbe anche interessare: “Ho paura”. Belen e Stefano, la crisi continua. E stavolta è la showgirl a sbilanciarsi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it