Attilio Fontana sotto scorta: cosa è successo al governatore della Lombardia


La Prefettura di Varese ha messo sotto scorta il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, dopo le frasi contro di lui che stanno creando un clima d’odio e di tensione. Nei giorni scorsi Fontana è stato preso di mira anche con delle scritte sui muri di Milano. Proprio per questo la procura di Milano aveva aperto un fascicolo per la scritta “Fontana assassino” apparsa sul muro di un palazzo in via Vittorelli a Milano e ‘rivendicata’ dal Partito dei Carc (Comitati di appoggio alla Resistenza).

Le motivazioni del governo di Blocco popolare della sezione di Milano erano apparse in un lungo post sul loro sito, in cui si fa riferimento alla gestione tenuta dal presidente della Regione Lombardia nel corso dell’emergenza coronavirus. L’inchiesta, coordinata al pm Alberto Nobili e affidata alla Digos di Milano, è a carico di ignoti al momento e i reati per cui si procede sono minacce aggravate e diffamazione. (Continua a leggere dopo la foto)









Quello disposto per Fontana è considerato tecnicamente un “quarto livello” di protezione ed è scattato a inizio settimana dopo diversi segnali fattuali, come i murales. Il primo era apparso in via Vittorelli, nei pressi della Martesana, ed è stato rivendicato dai Carc; il secondo era stato invece disegnato tra via Imbriani e via Prestinari, in zona Bovisa. (Continua a leggere dopo la foto)






Identico il messaggio: “Assassino”. Un clima corroborato anche dalle minacce arrivate via social che riguardano principalmente le morti nelle case di riposo, una vicenda sulla quale sono state aperte diverse inchieste da parte alcune procure lombarde intenzionate a fare luce su eventuali legami tra la diffusione del coronavirus nelle Rsa e la delibera dell’8 marzo con cui la Regione Lombardia aveva autorizzato il trasferimento dei malati Covid in via di guarigione all’interno delle strutture che ospitano gli anziani. (Continua a leggere dopo la foto)



 


Messe insieme queste tessere del puzzle la prefettura di Varese, città di cui Fontana è stato sindaco, ha disposto la misura di protezione attiva da alcuni giorni: il governatore ha ricevuto un’auto e un agente che lo segue in ogni suo spostamento.

Ti potrebbe anche interessare: “Siete identiche!”. Mamma e figlia da piccole, il foto confronto pubblicato dalla vip è pazzesco: like e commenti a pioggia

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it