Da ministro a sottosegretario. Maria Elena Boschi firma (e giura) accanto al nuovo capo del governo e ai più non sfuggono quei dettagli: scollatura birichina, nuovo look (e pochi sorrisi)


 

Da madrina della riforme, bocciate sonoramente nel referendum costituzionale del 4 dicembre, a sottosegretario senza deleghe  consegnata all’oblio mediatico. Questo è stato il destino politico di Maria Elena Boschi. Nominata a sorpresa sottosegretario alla presidenza del Consiglio del nuovo governo Gentiloni, non si è vista assegnare le deleghe di peso che si aspettava.  “Decreto del presidente del Consiglio dei ministri, 16 dicembre 2016, delega di funzioni alla Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri on. avv. Maria Elena Boschi” è il documento pubblicato sulla Gazzetta ufficiale che riporta la delega dei poteri all’ex ministro. Boschi prende il posto di Claudio De Vincenti, che diventa ministro senza portafoglio della Coesione Sociale e del Mezzogiorno. Maria Elena Boschi, nata a Montevarchi il 24 gennaio 1981, già ministra per le riforme costituzionali e i Rapporti con il Parlamento con delega per l’attuazione del programma di Governo nel governo Renzi. (Continua a leggere dopo la foto)



Proprio nel Governo Renzi dal 22 febbraio 2014 ha messo la firma sulla proposta di riforma costituzionale, poi bocciata dal voto referendario e sulla nuova legge elettorale ribattezzata “Italicum”. Dal 10 maggio 2016 al ministro Boschi sono state conferite le deleghe in materia di pari opportunità precedentemente assunte da Giovanna Martelli e quelle in materia di adozioni internazionali. È deputata, eletta alla Camera dei deputati dal 2013.

(Continua a leggere dopo le foto)


 


 

 

Ma eccola riapparire nei panni di sottosegretaria (senza deleghe di peso). Come riporta il settimanale Oggi, con il nuovo incarico è arrivato anche una rinfrescata al suo look. ”Rispetto alle ultime uscite, – si legge – la Boschi si è lisciata i capelli, di cui ha pure imbiondito le punte. E non è sfuggito, ai più ‘birbanti’ tra i fotografi parlamentari, un altro dettaglio: la scollatura malandrina, apparsa in tutto il suo splendore al momento della firma”.

“Ahi ahi, ecco che è successo la notte dello spoglio”. Maria Elena Boschi e Agnese Landini, moglie di Matteo Renzi: proprio dopo i risultati del referendum arriva l’indiscrezione (particolare)