“Ecco perché sono sparito”. Il dramma di Carlo Calenda, riguarda la moglie (malata). Cos’ha


Il caso Ilva si è chiuso negli ultimi giorni: il Governo Conte ha trovato un accordo e promesso 10.300 assunzioni. Una risoluzione alla quale si è arrivati grazie anche al lavoro svolto, durante il precedente mandato, da Carlo Calenda: l’ex ministro dello Sviluppo Economico del Governo Gentiloni ha lavorato a lungo per trovare una risoluzione circa lo stato d’allarme della città di Taranto e l’azienda Ilva. Calenda, figlio del giornalista e scrittore Fabio e della regista Cristina Comencini, è fratello della sceneggiatrice Giulia Calenda. Negli ultimi mesi ha accresciuto il suo consenso politico grazie alla comunicazione ‘social’ che lo ha reso differente all’interno dello stesso Partito Democratico. E proprio su Twitter, nelle ultime ore, a chi gli ha chiesto perché sia scomparso dal post-risoluzione Ilva, Calenda ha risposto per le rime. Arrivando a svelare un dramma privato… (Continua a leggere dopo la foto)




“Devo una spiegazione, ora che Ilva è chiusa, ai tanti che chiedono perché non vado alle feste dell’Unità o a incontri sul territorio”. Lo ha scritto su Twitter l’ex ministro dello Sviluppo economico, coinvolto in pieno nel caso Ilva durante il suo mandato, ha spiegato il perché della sua ‘scomparsa’. Con i tanti follower, infatti, in questi mesi Calenda ha intrattenuto uno scambio quotidiano, non senza duri scontri. Il motivo della sua assenza? Lo ha rivelato lui stesso, spiazzando tutti… (Continua a leggere dopo la foto)




Carlo Calenda, infatti, ha svelato via social il suo doloroso dramma: “Mia moglie ha avuto una recidiva della leucemia ed è in ospedale per trapianto”, aggiungendo: “Seguo i tre bimbi e lei e non posso allontanarmi da Roma”. L’ex ministro dello Sviluppo Economico promette ai suoi ‘fan’: “Oh ma non è che sparisco – assicura Calenda -. Continuo a combattere per le mie idee e contro questo governo. Dopo figli e moglie e con qualche limitazione in più rimane una priorità. Adelante”, dice rispondendo a un follower. E a chi gli fa notare che dietro ‘un grande uomo’ c’è sempre una grande donna, il politico fa una doverosa precisione. (Continua a leggere dopo la foto)


 

“Nel mio caso davanti. Viola vale dieci me. Quando una persona sotto chemio ablativa e in isolamento totale riesce a controllare compiti e lavaggio dei denti dei figli via Skype (anche perché non si fida del marito) siamo su un altro pianeta”. Una vera e bellissima dichiarazione d’amore per Carlo Calenda che adesso mette da parte gli impegni politici per dedicare anima e corpo alla sua famiglia…

Leggi anche: 

Ilva, la base 5 stelle non ci sta. Contestazioni durissime a Taranto