Sms choc di Rocco Casalino durante i funerali di Genova. Ecco cosa ha scritto


 

La questione è molto delicata e in poco tempo ha monopolizzato l’attenzione (e la reazione) dei social. Scoppia la bufera su Rocco Casalino. Il responsabile della comunicazione di Palazzo Chigi, grillino di ferro, viene attaccato da Michele Anzaldi per un sms che “in pieno svolgimento dei funerali di Stato” si preoccupava di sottolineare ai cronisti gli applausi ricevuti dagli esponenti del governo e i fischi incassati dal Pd. “Presenterò un esposto alla Corte dei Conti e all’Agcom per sapere se è lecito che il portavoce di Palazzo Chigi Rocco Casalino, pagato con i soldi degli italiani, inondi la stampa di sms per fare falsa propaganda contro un partito di opposizione. È una distrazione di risorse pubbliche?”. Così su Twitter il deputato del Partito Democratico Michele Anzaldi, che posta lo screenshot di un messaggio inviato da Rocco Casalino, in cui si fa riferimento ai fischi rivolti agli esponenti del PD durante i funerali per le vittime del crollo del ponte Morandi a Genova. (Continua a leggere dopo la foto)








Nello screenshot del messaggio pubblicato su Facebook dal deputato dem si vede un articolo del Fatto Quotidiano sugli applausi a Conte seguito da una sola frase: “Sono curioso di leggere i giornali domani”. Per Anzaldi, però, si tratta di un “fatto gravissimo”. “È un abuso di potere? Il presidente del Consiglio Conte farebbe bene a licenziare in tronco il signor Casalino, prima di incorrere in guai più seri con la giustizia contabile”. Anzaldi ricostruisce così quanto accaduto… (Continua a leggere dopo la foto)




“Oggi alle 11.46, in pieno svolgimento dei funerali di Stato per alcune delle vittime del Ponte di Genova e senza alcun rispetto per i morti – spiega – numerosi giornalisti anche del servizio pubblico Rai hanno ricevuto da Casalino un messaggio riferito ai presunti fischi a esponenti Pd, notizia peraltro non confermata da molti dei presenti e dai video. Casalino scrive: ‘sono curioso di leggere i giornali domani'”. Per Anzaldi “siamo di fronte ad un caso gravissimo di utilizzo di una funzione pubblica per interessi di partito” e per questo sarebbe “inadeguato” come portavoce di Palazzo Chigi. (Continua a leggere dopo la foto)


 

Poi arriva Vittorio Sgarbi a mettere tutti d’accordo (visti i migliaia di like e condivisioni) con il suo post su Facebook: “Nel giorno del lutto nazionale per i morti di Genova, tale Rocco Casalino nato a Frankenthal, in Germania, improbabile portavoce del Presidente del Consiglio, piuttosto che comunicare cosa farà il Governo, si preoccupa se i giornali domani riporteranno i fischi ai deputati del Pd. Tedeschi, riprendetevelo!”.

 

Ti potrebbe interessare anche: “È morta qua”. SuperMario Balotelli, entrata a gamba tesa su Salvini. La durissima lettera

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it