Duro colpo per Salvini e Di Maio. Notizia pesante per i due leader


Un duro colpo per la maggioranza e in modo particolare per i due registi, Di Maio e Salvini. Marcello Foa, incaricato dal cda Rai di fare il presidente dell’azienda, è stato invece bocciato dalla Commissione di vigilanza Rai. Ad esprimere parere favorevole soltanto 22 parlamentari, una scheda bianca e nessun voto contrario poiché i commissari di Pd, Fi e Leu non hanno proprio ritirato la scheda. In sostanza la maggioranza dei due terzi necessaria per il parere favorevole non è stata raggiunta, essendo pari a 27 voti favorevoli. Al momento sembra poi che un parlamentare dei Cinque stelle non abbia votato. (continua dopo la foto)  



A questo punto la nomina di Foa, dopo l’ok a maggioranza di ieri nel cda Rai, non è efficace: la legge prevede infatti il parere vincolante della Vigilanza, a maggioranza di due terzi (quindi 27 voti su 40), per la ratifica definitiva. Il giornalista potrà comunque guidare provvisoriamente il cda in quanto consigliere anziano. (continua dopo le foto)



 

Le reazioni. Per l’ex ministro delle Comunicazioni, il forzista Maurizio Gasparri, “il metodo era sbagliato, il candidato è sato bocciato e, duqnue, va cambiato”. Mentre il capogruppo al Senato del Partito democratico, Andrea Marcucci, in un tweet scrive: “Il colpo di mano di Di Maio e Salvini non passa. Un governo di sbruffoni voleva imporre un amico di Putin alla guida della Rai ma la Vigilanza ha detto no a Marcello Foa. Ora serve un presidente di garanzia per la Rai”.

Matteo Salvini espulso dalla località turistica: “Non potrà fare il bagno da noi”