“Dimissioni”. Il primo vero attacco a Salvini. “È un incapace”. Da chi arriva la richiesta


 

Continuano le polemiche in tema di immigrazione, con le accuse nei confronti del nuovo governo e in particolar modo del ministro dell’Interno Matteo Salvini che si sono concentrate soprattutto sulla gestione della nave Diciotti, con a bordo 67 persone. Una vicenda che ha scatenato soprattutto gli esponenti del Partito Democratico che si sono scagliati a più riprese contro il leader leghista, tra i profili più in vista dell’esecutivo Conte da poco insediato. Scambi al veleno che sono continuati anche dopo l’intervento del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e lo sbarco dei migranti sulle coste italiane. Ad alzare i toni dello scontro puntando il dito contro Salvini, arrivando addirittura a chiederne pubblicamente le dimissioni, è stato il segretario del Pd Maurizio Martina, che non le ha certo mandate a dire: “Di fronte all’incapacità del ministro dell’Interno di assolvere al suo compito, senza ogni volta buttarla in propaganda e provocare, Salvini dovrebbe dimettersi per il bene del Paese” ha dichiarato intervenendo in diretta a Radio Capital. (Continua a leggere dopo la foto)







Martina accusa il ministro dell’Interno di fare “sceneggiate” e per questo è arrivato a chiederne le dimissioni: “Se sei impegnato in una vicenda cosi delicata non puoi sempre fare sceneggiate. Come pensa di governare situazioni come queste? A colpi di tweet e di Facebook? Vorrei discutere concretamente di quello che sta accadendo e non della provocazione di giornata di Salvini” attacca ancora il segretario dem parlando soprattutto della questione migranti, che tiene banco ormai da settimane. (Continua a leggere dopo la foto)




Secondo Martina la politica italiana sul tema non sta portando risultati concreti, neanche in Europa: “Se mettiamo in fila le cose dette in queste settimane ci accorgiamo che l’Italia non è più sicura ma più isolata e, se guardiamo i dati, il numero delle morti in mare rispetto alle partenze sono aumentate ed è un dato preoccupante”. Parole molto forti, quelle del segretario Pd, che hanno subito visto la risposta del diretto interessato, pronto a replicare di fronte alle accuse. (Continua a leggere dopo la foto)


 

La risposta del ministro dell’Interno non si è infatti fatta attendere anche se Salvini sembra preferire non soffermarsi molto sulla vicenda. Così, interpellato dall’Agi, si è limitato a rispondere alla richiesta di dimissioni con un ironico “si vede che ha dormito male, poverino”: parole rivolte proprio a Martina dopo la richiesta avanzata questa mattina dal segretario del Pd.

“È arrivata”. La nave Diciotti con i migranti è in Italia. La decisione di Salvini

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it