“Ma cosa ha in faccia?”. Terrore per Nunzia De Girolamo. “Era sul giardino di casa dei genitori… sembrava innocua, ma appena ci siamo avvicinati abbiamo capito”. Choc, indignazione e adesso anche il dubbio atroce: avvertimento o bravata?


 

Brutta vicenda per la deputata di Forza Italia Nunzia De Girolamo. È stata proprio la donna a scoprire un particolare inquietante nel giardino di della sua famiglia, vicino Benevento. Un oggetto che a primo vista non desterebbe particolare timore, se non per un dettaglio davvero terrificante, ma che viene in mente soltanto dopo qualche istante. Sul prato una bambola, una semplice bambola ma con una suo foto (quella della De Girolamo, ndr) incollata sul volto di plastica. Come ha riportato il Mattino di Napoli, la deputata si è detta naturalmente “preoccupata, ma non sorpresa”. Ma di cosa si tratta davvero? Il dubbio resta se il gesto sia da interpretare come una minaccia o una trascurabile provocazione. Più preoccupata dalla Barbie conciata come una bambola Vudù invece, come riporta Tiscali.it, è stata la madre della parlamentare forzista. Ragazzi senza il senso dell’umorismo o avvertimento vero e proprio? Il gesto potrebbe essere stato uno scherzo di cattivo gusto, anche se i coordinatori locali di Forza Italia, Evangelista Campanuolo e Gabriele Di Marzo, non escludono la matrice politica. (Continua dopo la foto)



“Purtroppo già nel 2015 – fanno sapere i coordinatori – alla vigilia di Natale, erano stati recapitati due bossoli in un plico consegnato presso l’abitazione di Roma dell’on De Girolamo – ricordano i due – Non vorremmo che alcuni gesti, seppure fatti con spirito non intimidatorio, fossero figli della politica del’odio sociale, che negli ultimi anni tanto si sta manifestando nel nostro Paese”. Esprimiamo solidarietà e vicinanza all’On. Nunzia De Girolamo per il ritrovamento di una bambola con una sua foto sul volto sulla recinzione della sua abitazione di San Nicola Manfredi”, si legge in una nota congiunta di Campagnuolo e Di Marzo, rispettivamente coordinatore provinciale e coordinatore vicario provinciale di Forza Italia Giovani Benevento. (Continua dopo le foto)



 

Nel frattempo è la Digos di Benevento sta indagando sul ritrovamento di una bambola, fa sapere Repubblica.it, che vuole accertare il responsabile dietro a questo gesto vile ma potenzialmente innocuo. A prenderla peggio, come già detto appunto, i genitori della deputata (in particolare la madre). Quasi certamente, si stanno chiedendo se la Barbie travestita da bambolina voodoo va presa sul serio o sottogamba. La De Girolamo, che abita su una collina posta al limitare tra Benevento e San Nicola Manfredi, non ci ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione – “non voglio commentare” ha detto a tiscali.it – ma la sua voce esprimeva preoccupazione.

Ti potrebbe anche interessare: ”Siamo vicini all’amico Maurizio Gasparri in questo giorno di immenso dolore”. Il lutto del senatore di Forza Italia e le condoglianze del mondo della politica