“È morta davanti a tutti”. Choc in Francia a poche ore dalle elezioni. Cosa è successo


 

Un episodio sconvolgente durante le elezioni in Francia. È morta la 50enne Corinne Erhel, ex socialista ora passata con Emmanuel Macron. La deputata francese è stata stroncata da un infarto improvviso mentre parlava durante un comizio a Plouisy, nella sua Bretagna proprio a sostegno di Macron. Tutto ciò a poche ore dal ballottaggio per le presidenziali tra il candidato centrista Macron e Marine Le Pen del Front National. Come racconta il quotidiano ‘Le Monde’, la deputata è crollata a terra davanti al pubblico ed è morta qualche ora dopo in ospedale. Hollande l’ha ricordata come una deputata “totalmente coinvolta dal suo mandato”. Da un punto di vista politico, intanto, i sondaggi indicano proprio Macron in vantaggio di circa 12 punti e questo alimenta gli acquisti sulla valuta europea. (Continua a leggere dopo la foto)






Anche la Borsa di Parigi ha siglato la seduta in accelerazione, con un più 1,12 per cento del Cac 40 che invece, in mattinata, era orientato al ribasso. Le elezioni si svolgono in regime di stato d’emergenza dopo gli attentati jihadisti. Continua l’attività di sorveglianza delle forze dell’ordine. L’allerta, come si sa, è massima in un paese come la Francia martoriato dalla follia dei terroristi. (Continua a leggere dopo le foto)








 

Una bandiera dell’Isis, una copia del Corano e prove del giuramento di fedeltà al gruppo jihadista sono state trovate nell’auto di un ex soldato 34enne arrestato vicino alla base militare di Evreux, a nord di Parigi, nei pressi della quale erano state trovate anche armi e munizioni. L’uomo era sorvegliato dal 2014. “

 

Ti potrebbe interessare anche: “Fascista”, “Comunista”: il duello tv tra Marine Le Pen e D’Alema fa scintille…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it